Dieta per cucinare a Natale senza ingrassare

Si avvicinano le tanto attese vacanze natalizie e se per molti sono una buona occasione per rilassarsi e stare in famiglia, per altri le vacanze di Natale sono un vero e proprio “incubo culinario”  laddove, magari, si sono fatti per mesi sacrifici sia fisici che mentali per mantenere il peso forma, e poi arrivano le vacanze di Natale e ci si deve buttare a capofitto in grandi abbuffate che cominciano il 24 di Dicembre e finiscono il 6 di Gennaio: un vero e proprio tour de force alimentare senza precedenti.

Semplici regole

Niente paura però. Non facciamo prendere dal panico e per evitare di dire di no magari a cenoni e panettoni, dobbiamo farci furbi prima e mettere in pratica piccole e semplici regole che ci devono accompagnare per tutto il periodo natalizio.

  1. Evitate di mangiare fuori pasto. Molto spesso si cede alla tentazione di assaggiare qualcosa al di fuori dei pasti, sopratutto durante il periodo natalizio. Attenzione però, cedere a questa tentazione peggiora soltanto le cose. Evitate quindi di mangiare al di fuori dei pasti.
  2. Mangiare tutto ma in piccole quantità. E’ difficile dire basta ma è necessario per non prendere peso in modo eccessivo. Limitatevi quindi a mangiare tutto, per non rinunciare  a nulla, ma a saper dire basta nel momento opportuno, quindi assaggiate tutto ma a piccole quantità.
  3. Frutta e verdura prima e dopo le grandi abbuffate.   Piccolo segreto. La frutta e la verdura contengono fibre e acqua necessaria a saziare prima e sopratutto contengono molte calorie.
  4. Evitate le calorie in più. Diciamo la verità è difficile non accompagnare quel buon piatto di patate e cotechino con del pane, eppure dobbiamo dire di no al pane. Evitate quindi pane come accompagnamento dei cibi o creme per guarnire i panettoni.
  5. Si all’attività fisica. Ovviamente non rinunciamo all’attività fisica, utile e indispensabile per mantenerci in forma durante le vacanze.

Cosa mangiare a Natale senza ingrassare

Ma passiamo adesso alla parte pratica, vediamo cosa possiamo mangiare a Natale senza aver paura di ingrassare. Partiamo dall‘antipasto. Generalmente l’antipasto è a base di salumi o formaggi, ecco per evitare tutte queste calorie si può optare per dei buoni e saporiti antipasti a base di ortaggi, come degli spiedini con finocchi, carote, sedano, o ancora  a base di frutta di stagione, cosi facendo mettiamo in pratica una delle nostre regole, di cominciare i pasti con della frutta o verdura.

Altro piccolo appunto riguarda i condimenti. Cerchiamo di non esagerare troppo, limitiamoci al classico ragù di carne trita e salsa di pomodoro. Per i secondi invece preferiamo carne e pesce al cartoccio piuttosto che impanata e fritta, che sicuramente apportano più calorie, accompagnati poi con abbondante insalata. Per il pesce si può optare per dell’orata o branzino.Sui contorni lasciamo stare purè, patatine fritte e cose del genere e optiamo per delle verdure alla piastra condite con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva.

 Ricette per Natale

Vediamo qualche ricetta  da preparare durante le vacanze natalizie.

Per gli amanti del pesce una buona ricetta potrebbe essere il dentice in crosta.

Ingredienti

  • 900 g di dentice
  • pasta da pane  700 g
  • un uovo
  • basilico
  • prezzemolo
  • timo e maggiorana secchi
  •  limone
  • olio extravergine d’oliva
  • sape e pepe q.b.

Preparazione

Squamate il pesce, e dopo averlo svuotato e pulito, appoggiatelo su una teglia unta. Conditelo con un cucchiaio di olio  e mettetelo in forno già caldo a  220° per 3 minuti.Togliete la teglia, girate il pesce e rimettetelo in forno per altri 3 minuti. Finiti i minuti, toglietelo dal forno e ancora caldo togliete la pelle. Tritate foglie di prezzemolo, basilico,unite un pizzico di  timo e maggiorana e insaporite con sale e pepe. Infine aggiungete un pò  di succo di limone e sei cucchiai di olio extravergine d’oliva. Sbattete il tutto e fate riposare. Nel frattempo stendete la pasta da pane, al centro della paste, sistemate il pesce e insaporite con il condimento preparato. Richiudete il pesce con la pasta e tagliate la parte che eccede. Ponete il pesce su una teglia unta e pennellate con il tuorlo dell’uovo. Mettete in forno caldo  a  220° per circa 20 minuti.

Per approfondimenti leggi anche.

Lascia una Risposta