La dieta giusta per smettere di fumare senza ingrassare

aiuto-aiuti-per-smettere-di-fumare

 

Secondo l’opinione di molti se si smette di fumare si rischia irrimediabilmente di mettere su tantissimi chili. Questa credenza è assolutamente vera, ma non per il motivo che si crede. Molti infatti affermano che smettere di fumare rallenta il metabolismo e per questo si ingrassa invece in realtà rinunciare alle sigarette vuol dire prima di tutto dire addio alla nicotina, ossia una sostanza che ha un potere anoressizzante, cioè è in grado di ridurre il senso della fame. L’assenza di nicotina dunque favorisce la fame e spinge a mangiare molto di più.

Inoltre quando si dice basta alle sigarette si elimina anche l’effetto anestetizzante delle mucose della bocca, in questo modo i sapori dei cibi appaiono più pieni, intensi, saporiti e si riattiva al meglio il senso del gusto. Nonostante queste premesse però si può smettere di fumare e addirittura si può fare senza ingrassare. Dire no al fumo porta infatti molti benefici per l’organismo, bisogna solo saperlo fare nel modo giusto.

 

 

 

Fumo addio senza ingrassare? Il regime dietetico

Per non mettere su qualche chilo in più, se non molti, quando smettete di fumare almeno nei primi mesi è meglio preferire una dieta iperproteica, ossia mangiando in gran quantità carne, pesce, frutti di mare, formaggi, bresaola, speck, prosciutto e uova. Ovviamente come sempre via libera alle verdure e alla  frutta, alimeni ottimi per il contenuto di fibre. Non rinunciate nemmeno ai carboidrati, ma scelgiete di mangiare solo quelli con un basso indice glicemico, sono contenuti soprattutto in frutti come ananas, kiwi, mela, banana, pera, arancia, pompelmo, fragole, frutti di bosco, melone bianco e giallo, fichi, papaia, mango.

Al contrario riducete al massimo gli alimenti con un alto indice glicemico, come  pane e pasta integrale, riso, pizza, yogurt, dolci, gelati, succhi di frutta, frutta secca, zucchero, patate, pesche, albicocche, susine, ciliegie, uva, cachi, mandarini, castagne.

 

 

 

Il menù per smettere di fumare e non ingrassare

COLAZIONE

Per il pasto più importante della giornata mangiate due fette biscottate, un po’ di miele, un kiwi, tè o caffè. No invece a yogurt e cereali che gonfiano, ammessi uova e pancetta, che vi potete però concedere solo una volta la settimana, o prosciutto e formaggio. Se invece non volete mangiare niente di questo la mattina concedetevi una bella macedonia di frutta.

 

SPUNTINO

Per spezzare la fame a metà mattina scegliete una spremuta d’arancia o di pompelmo, una banana, o un pezzetto di grana. No invece ai succhi di frutta troppo ricchi di zuccheri.

 

PRANZO E CENA

A pranzo e a cena scelgiete sempre di fare un antipasto assumendo gli alimenti consentiti in quantità limitata. Sono consigliati ad esempio un pinzimonio con olio e aceto balsamico, ma anche salumi, o una frittata di verdure. Come secondo sceglite verdura cotta o cruda e pesce o carne. Concludete il tutto con la frutta.

Come sempre associate la dieta allo sport soprattutto attività di tipo aerobico, con un impegno medio-basso. Un esempio? 20 minuti quotidiani di camminata o di cyclette perfetti anche gli esercizi di rilassamento da fare ogni sera.

 

 

 

E per vincere la fame usa il chewin gum

Quando si smette di fumare la fame aumenta e con essa anche i chili, ma esistono altri trucchi per poter evitare questo fastidioso inconveniente. Ad esempio quello di sostituire alle sigarette il chewing gum. Una ricerca della Louisiana State University (Usa) ha dimostrato che masticare tiene a bada lo stimolo della fame. La ricerca ha interessato 115 uomini e donne fra i 18 i 54 anni di età. Il primo gruppo ha mangiato un sandwich, poi ha iniziato a masticare tre gomme per un quarto d’ora ogni ora. L’altro gruppo, invece, si è limitato a mangiare il 253Gpanino. Tre ore dopo il pasto, è stato chiesto ai volontari di mangiare ciò che volevano.
Chi aveva masticato gomme sentiva meno fame, non era attratto da cibi dolci né sentiva fame a differenza degli altri. Questo è dovuto al fatto che la masticazione stimola i succhi gastrici e tramite il lavoro dell’ipotalamo aiuta ad accendere il segnale della sazietà. Masticare le gomme dunque può aiutare ad eliminare dalla dieta circa 40-50 calorie inutili.
Ovviamente in questo caso sono consigliati tutti i chewing gum senza zucchero, compresi quelli alla nicotina.
Non superate mai però la dose consigliata di  tre-quattro gomme normali al giorno, da tenere in bocca per un periodo non superiore ai 20 minuti. Infatti masticare troppo comporta l’ingestione di molta aria e può portare ad una minore funzionalità del cardias, la valvola tra esofago e stomaco, causando problemi di gonfiori alla pancia o di reflusso gastroesofageo.

 

 

 

Usa l’ipnosi per allontanare la fame e smettere di fumare

E per smettere di fumare? Molte ricerche svolte sul campo hanno dimostrato che l’ipnosi funziona contro il fumo. In quattro casi su dieci infatti il tabagista smette e non fuma mai più. Queste affermazioni derivano dall’esperienza di vent’anni presso l’ambulatorio di medicina psicosomatica del San Carlo di Milano. Bastano solo due sedute, mentre la terapia in tutti gli ospedali pubblici è gratuita, convenzionata con il Servizio sanitario nazionale. L’ipnosi è uno stato modificato di coscienza, detto trance, affine al dormiveglia. Grazie al dormiveglia si arriva direttamente alle risorse interiori dell’inconscio, dov e è più stretto il legame tra la mente e il corpo.

Nella terapia l’ipnotista induce lo stato di trance nel paziente attraverso tecniche che aiutano il paziente a concentrarsi sul proprio respiro o su una luce, in questo modo il paziente si rilassa e si crea un rapporto esclusivo fra terapeuta e paziente. Dunque nello stato di ipnosi di induce un condizionamento che porta il paziente ad associare l’abitudine di fumare a qualcosa di negativo, come tosse, nausea, senso di soffocamento, cattivo odore dell’alito e dei vestiti, ingiallimento dei denti, rischio di incorrere in malattie serie.

Le parole dell’ipnotista resteranno fissati nell’inconscio e verranno ricordati quando la voglia si avrà voglia di accendersi una sigaretta e fumare. Per evitare di mangiucchiare invece usa l’autoipnosi in cui si impara a rilassarsi e a concentrare l’attenzione sulla respirazione ogni volta che si sente il desiderio di fumare o di consumare un dolcetto, un cioccolatino o qualche altra cosa.

 

 

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 20 Media: 3.9]