La dieta della frutta: come funziona, quanto si perde e menu settimanale

Per dimagrire in fretta e ritrovare la linea il consiglio è quello di sfruttare l’abbondanza di frutta di stagione molto buona e gustosa che si trova in questo periodo. Per questo motivo vi consigliamo d seguire la dieta della frutta, una dieta dimagrante e ricca di vitamine caratterizzata da proprietà disintossicanti. Scopriamola meglio!

dieta-ragazza-frutta_650x435

Una dieta, quella della frutta, perfetta per ritrovare la forma e per arrivare alle vacanze o alle occasioni speciali in forma e bellissime. La frutta infatti è un vero e proprio toccasana per dimagrire e ritrovare la linea.

In molti hanno usato la dieta della frutta per dimagrire velocemente (addirittura c’è chi parla di una dieta della frutta 10 Kg), ma sarebbe meglio non esagerare per non ritrovarsi con deficit nutrizionali.

Quanti chili si possono perdere mangiando solo frutta? Quindi con la dieta della frutta quanto si perde? Il dimagrimento cambia da persona a persona, ma è assicurato: si arriva a perdere fino a 1 chilo al giorno.

Di seguito vi proponiamo diversi esempi di diete a base di frutta, diversi programmi dimagranti fra i quali potrete scegliere.

Dieta della frutta: menu settimanale

Il primo regime dimagrante della dieta della frutta è facile da seguire, ma  solleva qualche dubbio e richiede qualche piccola attenzione. Quali sono i frutti che fanno dimagrire? Quali frutti evitare durante la dieta? Ecco come seguirla!

Lunedì

  • Colazione: una mela o 2 kiwi o 1 pesca. Uno yogurt magro. Un tè.
  • Spuntino: una spremuta d’arancia o una banana o una coppa di ciliegie.
  • Pranzo: 110 g gnocchi di patate con sugo.
  • Merenda: una pesca. Un tè.
  • Cena: un merluzzo al vapore con un filo d’olio e limone. Verdure lesse senza patate. Una fetta di anguria.

Martedì

  • Colazione: sempre uguale.
  • Pranzo: 80 g riso bollito con mais e pomodori.
  • Merenda: Un tè. 2 fette di ananas.
  • Cena: prosciutto crudo con 2 fette melone. 2 patate lesse. 1 kiwi.

Mercoledì

  • Colazione: sempre uguale.
  • Pranzo: 100 g pasta in bianco con un filo di olio. Una granita di frutta.
  • Merenda: Un tè, Una mela.
  • Cena: Una mozzarella piccola con pomodoro. Una coppetta di fragole con un cucchiaino di zucchero e limone.

Giovedì

  • Colazione: sempre uguale.
  • Pranzo: Una banana. Prosciutto crudo con 2 fette biscottate.
  • Merenda: un tè. 8 fragole.
  • Cena: 80 g farfalle con piselli e funghi. Insalata di carote. Una pallina di gelato di soia.

Venerdì

  • Colazione: sempre uguale.
  • Pranzo: 80 g riso con ricotta. 4 nespole.
  • Merenda: Un tè. 2 fettine melone.
  • Cena: Una fettina di petto di pollo ai ferri. 50 gr riso in bianco. Un grappolo d’uva.

Sabato

  • Colazione: sempre uguale.
  • Pranzo: 80 g riso al latte con cannella. Insalata mista.
  • Merenda: Un tè. Una pesca.
  • Cena: Merluzzo al vapore con olio e limone. Un sorbetto.

Domenica

  • Colazione: sempre uguale.
  • Pranzo: bresaola con 2 fettine di melone. 2 fette biscottate. Una pallina di gelato alla frutta.
  • Merenda: Un tè. Una coppetta frutti di bosco.
  • Cena: 80 g di riso con ricotta. Macedonia di frutta con limone e zucchero

Dieta della macedonia

La dieta della macedonia è una variante  della dieta della frutta e yogurt da seguire per poco tempo: l’ideale sarebbe seguire questa dieta della frutta per 3 giorni.

Lunedì

  • Colazione: 200 ml di latte parzialmente scremato e caffè e 2 fette biscottate con un velo di marmellata senza zucchero.
  • Spuntino: 25 g di prosciutto cotto e un grissino.
  • Pranzo: Una macedonia di frutta (a preparare con 1 mela, 1 pera, 1 kiwi, 1 albicocca, 1 pesca, 100 g di fragole e ½ banana) accompagnata da 125 g di yogurt bianco.
  • Merenda: 50 g di fiocchi di latte + 2 cracker.
  • Cena: Un 1 piatto di minestra fredda di verdura, 60 g di prosciutto crudo magro, un’insalata mista a piacere e 30 g di pane integrale.

Martedì

  • Colazione: 200 ml di latte parzialmente scremato e caffè e 2 fette biscottate con un velo di marmellata senza zucchero
  • Spuntino: 25 g di prosciutto cotto e un grissino.
  • Pranzo: Una macedonia di frutta (a preparare con 1 mela, 1 pera, 1 kiwi, 1 albicocca, 1 pesca, 100 g di fragole e ½ banana) accompagnata da 125 g di yogurt bianco.
  • Merenda: 50 g di fiocchi di latte + 2 cracker.
  • Cena: Un piatto di passato di verdura, 50 g di sogliola al limone e 200 g di verdure grigliate

Mercoledì

  • Colazione: 200 ml di latte parzialmente scremato e caffè e 2 fette biscottate con un velo di marmellata senza zucchero.
  • Spuntino: 25 g di prosciutto cotto e un grissino.
  • Pranzo: Una macedonia di frutta (a preparare con 1 mela, 1 pera, 1 kiwi, 1 albicocca, 1 pesca, 100 g di fragole e ½ banana) accompagnata da 125 g di yogurt bianco.
  • Merenda: 50 g di fiocchi di latte + 2 cracker.
  • Cena: Un piatto di gazpacho e 200 g di polpo con 100 g di patate al prezzemolo.

Giovedì

  • Colazione: 200 ml di latte parzialmente scremato e caffè e 2 fette biscottate con un velo di marmellata senza zucchero.
  • Spuntino: 25 g di prosciutto cotto e un grissino.
  • Pranzo: Una macedonia di frutta (a preparare con 1 mela, 1 pera, 1 kiwi, 1 albicocca, 1 pesca, 100 g di fragole e ½ banana) accompagnata da 125 g di yogurt bianco.
  • Merenda: 50 g di fiocchi di latte + 2 cracker.
  • Cena: 180 g di pollo arrosto, 200 g di verdure alla griglia e 30 g di pane.

Venerdì

  • Colazione: 200 ml di latte parzialmente scremato e caffè e 2 fette biscottate con un velo di marmellata senza zucchero.
  • Spuntino: 25 g di prosciutto cotto e un grissino.
  • Pranzo: Una macedonia di frutta (a preparare con 1 mela, 1 pera, 1 kiwi, 1 albicocca, 1 pesca, 100 g di fragole e ½ banana) accompagnata da 125 g di yogurt bianco.
  • Merenda: 50 g di fiocchi di latte + 2 cracker.
  • Cena: 180 g di gamberi alla griglia e un’insalata mista a piacere con 30 g di crostini di pane tostato.

Sabato

  • Colazione: 200 ml di latte parzialmente scremato e caffè e 2 fette biscottate con un velo di marmellata senza zucchero.
  • Spuntino: 25 g di prosciutto cotto e un grissino.
  • Pranzo: Una macedonia di frutta (a preparare con 1 mela, 1 pera, 1 kiwi, 1 albicocca, 1 pesca, 100 g di fragole e ½ banana) accompagnata da 125 g di yogurt bianco.
  • Merenda: 50 g di fiocchi di latte + 2 cracker.
  • Cena: omelette con 2 uova, 300 g di verdure saltate in padella con salsa di soia e 30 g di formaggio e 30 g di pane.

Domenica

  • Colazione: 200 ml di latte parzialmente scremato e caffè e 2 fette biscottate con un velo di marmellata senza zucchero.
  • Spuntino: 25 g di prosciutto cotto e un grissino.
  • Pranzo: Una macedonia di frutta (a preparare con 1 mela, 1 pera, 1 kiwi, 1 albicocca, 1 pesca, 100 g di fragole e ½ banana) accompagnata da 125 g di yogurt bianco.
  • Merenda: 50 g di fiocchi di latte + 2 cracker.
  • Cena: 100 g di formaggio fresco, 300 g di zucchine trifolate e 50 g di pane.

Che succede se si mangia solo frutta?

La dieta della frutta in versione estiva o invernale taglia le calorie e rifornisce l’organismo di un vero e proprio boost di minerali, vitamine, e fibre ma rischia di aprire la porta alla carenza di alcuni macronutrienti fondamentali.

Purtroppo, contrariamente a quanto si pensi, anche i grassi e le proteine sono fondamentali per il benessere generale: sostengono il metabolismo, promuovono l’attività cerebrale, mantengono il sistema muscolare e rafforzano le difese immunitarie.

Questo significa che si può seguire la dieta della frutta, ma senza andare oltre tre o quattro giorni e rischiare disturbi e problematiche più o meno gravi.

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 10 Media: 5]