Dieta e Natale: resistere alle abbuffate

Il Natale è alle porte, come ogni anno anche questo si rivelerà pieno di occasioni per fare il pieno di cibo. È sicuramente il periodo dell’anno dove una persona getta la spugna e pensa solamente a mangiare, accantonando per un breve periodo tutti i buoni propositi di dimagrimento. Niente più calorie, proteine animali, grassi, etc. da tenere sotto controllo. Esiste solo una regola, abbuffarsi! Per cercare di non cadere nella solita trappola di ogni anno vedremo una piccola guida quest’oggi. Dei consigli per lo più sul come sopravvivere alle abbuffate di Natale. Non ci resta che vedere come fare.

dieta natale

8 consigli per come sopravvivere alle abbuffate di Natale:

  1. Digiuno prima dei pasti. Questa è più una regola che un consiglio. Essere a stomaco vuoto ci consente di goderci tutte le gioie che sono in tavola a Natale. Il mitico pranzo potrà essere finito o comunque arrivare a saziarci al punto giusto. Inutile dire che questo consiglio vale per ogni occasione dove vi è in programma una bella mangiata!
  2. Fare conversazione. Può sembrare una cosa banale ma non è così. Parlare aiuta molto a non abbuffarsi. Inoltre il tempo passa e con questo anche le portate. Arrivando così al punto che sarà possibile udire “caffe? dolce?” e questo sarà il segnale che il pranzo di Natale è giunto al termine.
  3. Consumare molta acqua. Un asso nella manica per molti veterani delle anti-abbuffate. L’acqua è un ottimo metodo per facilitare il senso di sazietà. Dopo ogni boccone, mezzo bicchiere d’acqua ed il gioco è fatto. Nel giro di poco tempo, la sazietà comincerà a farsi sentire.
  4. Digestivi fatti in casa. Dopo una mangiata di Natale non è poi così raro accusare un po’ di pesantezza. Per rimediare è necessario un digestivo. Vediamone uno fatto in casa: un bicchiere d’acqua con succo di limone e un pochino di bicarbonato. Con questo rimedio sarà più facile alleviare il senso di sazietà dopo i pasti.
  5. Respirare. Dopo la prima pietanza, attendere un po’ di tempo prima di cominciare ad assaggiare la seconda portata. Ripetersi così fino alla fine del pranzo o cena di Natale. È un ottimo consiglio anche se in apparenza può sembrare il contrario.
  6. Mangiare molto pane. Questo è un altro consiglio che deve essere considerato oro colato. Tra una pietanza e l’atra un pezzeto di pane. Anche prima, ovvero durante l’attesa mentre tutti sono radunati alla tavola. In questo modo la sazietà prenderà il sopravvento e sarà possibile evitare l’abbuffata.
  7. Attenzione al fritto. Questo è uno dei primi alimenti che rende subito una persona sazia. Inoltre un consumo eccessivo, non è per niente positivo per il nostro organismo. Ridurre il consumo di cibo fritto aiuta a godersi il pranzo di Natale. Ovviamente questo è solo un consiglio.
  8. Tisana per digerire. Un altro rimedio casereccio che rende più facile la digestione di pranzi e cene. Le tisane oltre a migliorare la digestione, depurano l’organismo, combattano la stanchezza e così via… Anche a Natale possono arrivare in nostro aiuto questi preparati di erbe dagli effetti benefici. La scelta sarà facoltativa dato che esiste un gran numero di tisane adatte a questo scopo, ovvero migliorare la digestione.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 13 Media: 4]

ClaudiaL

Informazioni sull'autore
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!
Tutti i post di ClaudiaL