Dieta Pasqua: come resistere alle tentazioni

Mancano pochi giorni alla Pasqua e, chi ha bisogno di perdere peso, sta già pensando a come resistere alle mille tentazioni che verranno poste davanti.

Durante i periodi di festa, infatti, si preparano piatti supercalorici, ricchi di grassi, che mettono a dura prova la linea. Dall’antipasto al dessert, resistere non è facile. Inutile negarlo: cioccolato, dolci e ricette tradizionali sono una vera delizia per il palato!

Ecco qualche consiglio utile per non far andare in fumo gli sforzi fatti con la dieta fino a questo momento.

Poichè sarà impossibile rifiutare tutte le pietanze, è bene fare attenzione alle porzioni.

Evita gli stuzzichini iniziali (grissini, tramezzini con salse, olive…) che “stuzzicano la fame” e sono delle vere e proprie “bombe caloriche”.

Se siete ospiti, per non dare dispiacere a chi ha preparato tutto, fatti fare dei piccoli piatti in modo da assaggiare un po’ di tutto.  Cerca di limitarti però a fine pranzo con i dolci e la cioccolata. Via libera, invece, alla frutta.

Nel caso in cui prepari tu il pranzo di Pasqua, hai maggiore possibilità di scelta: evita (o almeno limita) piatti ricchi di grassi e i cibi fritti.

Terminato il pranzo, evita lo spuntino pomeridiano e la cena: se proprio non resisti consuma un bel piatto di verdura che aiuta l’organismo a smaltire quello che hai ingerito a pranzo.

Nei giorni immediatamente successivi alla Pasqua, mangia piatti leggeri che prevedano molte verdure, pochi carboidrati e poche proteine, in modo da disintossicare l’organismo dagli eccessi assunti.

Solo in questo modo riuscirai a soddisfare il palato e stare in forma!

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 5 Media: 4]