Dimagrire: è il momento dello stair climbing

Chiamato anche ‘vertical running‘ lo stair climbing sta conquistando tutti, perché promette di far perdere dalle 500 alle 1000 calorie per ogni sessione, semplicemente facendo le scale. Le scale sono viste spesso come una scocciatura, ma possono diventare alleate del dimagrimento se si sceglie di provare questa disciplina, decisamente facile e produttiva. Scopriamo come si pratica lo stair climbing e quale è la giusta dieta da associare per dimagrire e ritrovare il peso forma.

480111749_XS

Lo stair climbing chiede di iniziare la sessione con un po’ di riscaldamento, che può consistere in dieci minuti di corsa o in una serie di dinamici saltelli sul posto. Via quindi a 30 rampe di scale, che possono essere effettuate tutte su un colpo o limitandosi per le prime volte. Salire le scale a passo sostenuto è un eccellente allenamento aerobico, che tonifica i glutei, le gambe e anche le addominali, nonché rende le braccia più toniche. Dal punto di vista cardio, lo stair climbing è autorevole, perché permette di ‘fare fiato’ e quindi di dedicarsi anche ad altre attività aerobiche come la corsa con più semplicità.

Per recuperare fiato è ideale sfruttare la discesa, che deve essere altrettanto veloce come la salita. Se la fatica inizia ad apparire è importante fermarsi, respirare profondamente e fare qualche esercizio di stretching. Al termine della sessione di 30 piani o rampe, bisogna fermarsi e quindi fare il rilassamento della muscolatura con i giusti esercizi di stretching.

Non c’è limite alle rampe di scale che possono essere fatte e gli atleti più preparati ne fanno anche 100 per volta! È importante non esagerare e seguire le proprie forze e la propria preparazione atletica, per non incorrere in crampi e anche in problemi muscolari. Ovviamente lo stair climbing regala risultati ottimali se viene fatto all’aria aperta, quindi è ideale ricercare un edificio molto alto e ricco di scale esterne, per allenarsi sfruttando l’aria fresca e anche la luce del sole.

La giusta dieta che deve essere associata allo stair climbing si basa su un apporto ragionato di carboidrati, quindi integrali e mai raffinati, sulla preferenza accordata alle proteine leggere, attinte dalla carne magra, dai legumi e dal pesce. Questa scelta si completa con il giusto apporto di vegetali che deve essere ricco e abbondante e con la pratica di bere almeno due litri di acqua ogni giorno. Dopo un paio di settimane di dieta leggera e di allenamento si iniziano a vedere i primi risultati, il fiato aumenta così come la resistenza muscolare, e il corpo si scopre molto più tonico, snello e decisamente reattivo.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 13 Media: 4]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM