Dalle alghe alla verbana, per fatica e stress (2° parte)

Ginkgo bilboa: l’estratto delle foglie migliora la circolazione sanguigna nel cervello e aumenta la qualità della trasmissione dati tra le cellule nervose. Inoltre migliora la capacità del cervello di trasformare il glucosio in energia, quindi è utile in caso di amnesia, vertigini, difficoltà della memoria, scarsa concentrazione.

Ginseng: aumenta la resistenza allo stress, migliora l’attività celebrale e la concentrazione, la capacità di apprendere dei dati in memoria. Ha azione tonificante.

Gotu- Kola: come tisana in capsule, ravviva le ghiandole endocrine e le cellule celebrali.

Mirtilli: rafforzano i vasi capillari, migliorano la circolazione, specie del cervello. Probabilmente ne favoriscono anche la trasmissione dati.

Iperico: protegge il sistema nervoso soprattutto in caso di affaticamento, esaurimento e dopo grandi sforzi. E’ molto diffuso come antidepressivo naturale, da consumare come succo fresco o in compresse, ma anche in tisana.

Lattuga: lo sapevano già i Romani, sviluppa un’azione calmante, armonizzante ed euforizzante.

Melissa: ha effetto sia calmante che tonificante; utile in stati d’ansia, agitazione, malinconia. Le foglie si prendono in tisane come gocce, oppure tritate nelle insalate e nelle salse.

Patata: come tutte le solanacee ha effetto calmante, e può, secondo il dosaggio, favorire la sonnolenza.

Peperoncino: ha molte proprietà ; è leggermente stimolante, antiossidante, antitrombotico, disinfettante, antidolorifico, favorisce la circolazione, rinforza le arterie, regola la pressione sanguigna. Inoltre è euforizzante, già al contatto con la lingua, inducendo il rilascio di endorfine.

Rosa canina: ricca di vitamina C; tonifica, stimola, combatte la fatica. Da consumare come tisana, sciroppo, marmellata o compresse.

Santoreggia: utile in caso di debolezza ed esaurimento, per esempio dopo molte ore di lavoro intellettuale. Da usare in tisana o per insaporire le pietanze.

Tiglio: la tisana di fiori di tiglio calma e scioglie i crampi, combatte il nervosismo, insonnia, melanconia e ansia. Può anche lenire il mal di testa.

Verbana: azione calmante, antidepressiva; scioglie i crampi. Ma come del resto molte altre piante, in quantità consistente può avere anche effetto stimolante.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 10 Media: 4]