Home Dieta e Salute Dimagrire eliminando lo stress: grazie alla Schisandra

Dimagrire eliminando lo stress: grazie alla Schisandra

La-schisandra-aiuta-a-dimagrire-eliminando-stress-e-fame-nervosa

Vi piacerebbe riuscire a dimagrire in maniera naturale? Oggi vi proponiamo la possibilità di farlo grazie alla schisandra. Stiamo parlando di una pianta che ha delle proprietà simili al ginseng. Viene utilizzata frequentemente in ambito alimentare perché aiuta a dimagrire eliminando stress e fame nervosa.

Non preoccupatevi la sua assunzione non provoca alcun tipo di effetto collaterale. La Schisandra è una pianta originaria della Cina e della Russia, il suo nome significa “bacca dai cinque sapori” proprio perché le sue bacche favoriscono il dimagrimento.

Grazie ai principi attivi presenti al loro interno, la fame nervosa per voi non sarà più un problema. Solitamente questo disturbo si presenta in tutte le persone stressate e che per calmarsi continuano a mangiare in continuazione per tutto il giorno.

Alcuni pazienti si sentono stanchi e privi di energie, per questo motivo la schisandra è un utile curativo naturale. Anche chi nel corso dei mesi invernali ha accumulato chili, che vanno ad affaticare il fegato (mangiando fritti, fast food e cibi grassi o troppo salati o dolci) può trovare beneficio dal suo utilizzo.

Gli esperti di erboristeria confermano che se utilizzata in maniera regolare, la schisandra depura e rigenera le cellule della ghiandola epatica e attenuta la dipendenza dal cibo spazzatura. Può essere considerata anche un buon riequilibratore della pressione sanguigna e può essere utilizzata anche dalle persone che soffrono della sindrome metabolica visto che ha dei poteri antiossidanti.

All’interno della scisandra sono disponibili degli oli essenziali, acidi e lignani che possono contribuire alla rigenerazione del tessuto epatico danneggiato dall’abuso di alcol e da errori di alimentazione. Non mancano principi attivi che offrono un’azione protettiva del cervello e del sistema nervoso, utili contro lo stress.

In alcune situazioni la schisandra ha dimostrato di essere molto buona per il sostegno delle funzionalità del fegato, soprattutto per proteggere la ghiandola epatica dai radicali liberi. Inoltre non dimentichiamo che il suo utilizzo favorisce l’aumento dei livelli di glutatione, una sostanza antiossidante che sembra in grado di sostenere la fisiologica rigenerazione delle cellule epatiche.

Le proprietà curative della schisandra non finiscono qui, infatti un altro vantaggio è quello di contribuire al controllo degli zuccheri nel sangue e a bruciare il grasso corporeo in eccesso. Potete acquistare le bacche essiccate e assumerne fino a 30 g al giorno, oppure acquistando la schisandra in capsule e prendendone 1 o 2 al giorno seguendo le indicazioni poste sulla confezione.

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 4.1]