La dieta Ornish

alimenti-che-fanno-dimagrire
Dimagrire e rimanere in salute seguendo il giusto regime alimentare? la cosa migliore da fare in questo caso, ritrovando la forma giusta e sentendosi meglio per l’arrivo dell’estate potete scegliere la Dieta Ornish. La dieta Ornish è una dieta che è stata ideata dal cardiologo statunitense Dean Ornish, il medico infatti arrivò a formulare questo regime alimentare mentre era alla ricerca di un programma dimagrante che fosse in grado di garantire ai suoi pazienti di perdere peso in modo veloce e al tempo stesso permettesse di ridurre al massimo i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e di conseguenza di diminuire i rischi cardiaci legati a questa patologia.
La dieta Ornish è una dieta ipolipidica, fa parte infatti della famiglia di uno di quei regimi alimentari che prevedono una riduzione dell’apporto di grassi che vengono assunti rispetto alle quantità che solitamente sono raccomandate. La teoria che si trova alla base di questa tipologia di diete è che i grassi, oltre a portare ad un aumento dei fattori di rischio nei confronti di numerose patologie, possiedono un apporto di circa 9 calorie per ogni grammo, contro le 4 calorie circa che sono fornite invece da carboidrati e proteine. Se se ne assumono pochi dunque si assumono meno calorie.
La dieta Ornish prevede una ripartizione giornaliera di macronutrienti costituita da:
70/75% di carboidrati complessi
15/20% di proteine
10% di grassi 
La quantità di grassi prevista è inferiore a quella che viene generalmente raccomandata, che si aggira sul 30/35%; la percentuale eliminata dai grassi va ad aggiungersi a quella dei carboidrati, che dal 50/55% giornaliero passano al 70/75%. 
La dieta Ornish possiede ben due versioni: la prima versione è quella che viene definita classica che deve essere solitamente seguita dalle persone che soffrono di patologie cardiovascolari oppure da tutti quei soggeti che hanno dei livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue molto alt. La seconda versione della dieta Ornish invece è quella preventiva, molto meno rigida e con un maggior numero di alimenti.
La prima versione della dieta Ornish, ossia quella classica, si basa principalmente su un menù di tipo vegetariano, che concede quindi molta frutta e verdura, ma anche diversi cereali integrali, legumi, latte scremato, yoghurt magro, bianco d’uovo e soia. Devono essere ass0olutamente eliminati i cibi che contengono molti grassi, come la frutta secca, i condimenti e i grassi di cottura, la carne e il pesce, sono invece permesse delle quantità di olio extravergine d’oliva molto ridotte, ossia circa 2 cucchiai al giorno. Vino, sale e zucchero integrale devono essere consumati a piccole dosi; mentre il caffè è vietato, e vengono solo concessi tè e tisane. Di media ricordatevi soprattutto che la quantità di grassi che deve essere assunta durante la giornata non deve mai superare i 15 grammi.
La variante della dieta Ornish, definita preventiva, permette di mangiare anche la carne di pollo e tacchino, che però deve sempre essere privata della pelle, e il pesce magro, devono invece essere esclusi gli alimenti ricchi di acido arachidonico, ossia un acido grasso di origine animale dannoso per il cuore che si trova in alcuni alimenti come la carne rossa, il tuorlo d’uovo, gli insaccati, il burro e lo strutto, il pesce grasso e di allevamento. Per aumentare l’efficacia della dieta Ornish e dimagrire più in fretta ricordatevi sempre di unire al giusto regime dietetico anche lo sport, per questo motivo ricordatevi di praticare ogni giorno dai 20 ai 60 minuti di attività fisica, ma depurate anche il corpo bevendo tanta acqua ogni giorno ed eliminando al massimo lo stress ad esempio praticando la meditazione e lo yoga. Eliminate anche i brutti vizi come il fumo e l’alcool.
dimagrire-milano-200x300La dieta Ornish, secondo diversi studi scientifici, aiuterebbe a prevenire moltissime malattie, infatti un regime alimentare vegetariano e povero di grassin permette di ridurre il rischio di infarto. Questo fatto è stato dimostrato da uno studio scientifico effettuato su persone che seguivano la dieta Ornish da circa un anno. Queste persone presentavano un rischio cardiaco molto ridotto, un livello di colesterolo molto più basso e una diminuzione dell’arteriosclerosi, senza l’uso di nessun tipo di farmaco.

 

 

 

 

 

Il menù della dieta Ornish:

 

Colazione

 

200 ml di latte parzialmente scremato-3 fette biscottate integrali o 3 biscotti secchi;

 

alternativa

 

un vasetto di yogurt magro-30 grammi di cereali integrali-un frutto di stagione;

 

Spuntino

 

200 grammi di frutta di stagione;

 

Merenda

 

un frullato di frutta fresca o un centrifugato di verdure di stagione.

 

Lunedì

 

Pranzo

 

Filetto di sogliola al forno-Spinaci lessi o cotti al vapore conditi con un cucchiaino di olio extravergine di oliva-30 grammi di pane integrale-frutta fresca.

 

Cena

 

Minestrone di verdure-30 grammi di pane integrale-frutta fresca.

 

Martedì

 

Pranzo

 

80 grammi di bresaola-insalata mista conditi con un cucchiaino di olio extravergine di oliva-30 grammi di pane integrale-frutta fresca.

 

Cena

 

80 grammi di riso con verdure-verdure alla griglia-frutta fresca.

 

per approfondimenti

Con la dieta ornish perdi 5 chili in un mese

 

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 14 Media: 5]