La dieta da fare dopo il bendaggio gastrico

mangiare-in-modo-sano-equilibrato

Il bendaggio gastrico è un particolare intervento chirurgico che può aiutare a ridurre la capacità dello stomaco e dunque permette di anticipare il senso di sazietà permettendo dunque alla persona di dimagrire. Questa operazione viene effettuata solitamente dalle persone obese e viene utilizzata per perdere peso in modo veloce ed efficace. Nonostante ciò la perdita di peso non è garantita soprattutto se l’intervento non viene supportato da una dieta che sia adeguata e ad uno specifico programma di allenamento fisico. Dunque dopo essersi sottoposti al bendaggio gastrico è sempre necessario seguire un regime alimentare preciso.

La dieta da seguire dopo il bendaggio gastrico

Lo stomaco dopo l’operazione deve avere il tempo di abituarsi a questa sua nuova condizione. A questo scopo serviranno circa tre mesi di adattamento, durante tutto questo periodo è preferibile seguire una particolare dieta. Il primo mese la dieta dovrà essere solamente liquida, il secondo mese dovrete assumere una dieta frullata e il terzo mese invece diventerà morbida. Quando saranno passati circa 120 giorni dall’esecuzione dell’intervento di bendaggio gastrico potrete iniziare la dieta solida.

La dieta liquida comprende il consumo di latte e yogurt, ma anche biscotti per bambini, degli omogeneizzati di frutta e di carne, dei succhi di frutta e un passato di verdure frullate. Il secondo mese invece dovrete iniziare la dieta frullata, in questo caso dovrete mangiare della crema di riso, del passato di verdure, il brodo di carne oppure vegetale con della pastina di piccole dimensioni, il prosciutto (cotto o crudo) tritato, i formaggi magri morbidi, la purea di patate, i frullati di frutta e centrifugati di verdura. Per il terzo mese, dovrai partire con la dieta morbida, mangiando tutti gli alimenti e le preparazioni che sono state concesse durante i due primi mesi, ma anche cibi che hanno consistenze meno liquide e più dense.

Una volta che avrete terminata la prima fase e i primi mesi di adattamento del vostro stomaco, potrete passare ad un regime alimentare che sia più normale. Con la dieta solida potrete mangiare la carne magra (cucinata in modo magro ossia alla griglia e senza grassi aggiunti), il pollo (al quale dovete togliere la buccia),  della pasta al dente meglio se integrale, il risotto che deve essere cucinato con brodo vegetale e con dei condimenti leggeri, il pane integrale oppure tradizionale, la frutta (per esempio mele e pere), la verdura cruda, il pesce magro (come la cernia, il dentice, il nasello, il merluzzo, il pesce persico, la trota, l’orata e la sogliola).

 

 

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 20 Media: 3.9]