Con il fegato pulito, meno scorie e meno gonfiori

Abbinare proteine e carboidrati e proteine fra loro, esagerare col sale bianco, usare condimenti unti e cotti: ecco tre abitudini deleterie per la linea e per la digestione. Se la riattivi, hai meno fame e la pancia torna subito piatta.

Le proteine vanno abbinate solo con le verdure e la frutta secca; se si tratta di proteine contenute nei legumi, possono essere combinate con gli ortaggi ma non con la frutta secca. Il sale bianco va sostituito con quello rosa dell’Himalaya, con le erbe e i semi di sesamo. I condimenti unti e cotti vanno sostituiti con sughi vegetali e olio d’oliva a crudo.

 

Se hai commesso qualche piccolo peccato di gola, ci sono degli alleati disintossicanti. L’inositolo (vitamina B7) è fondamentale per mantenere in equilibrio il funzionamento del fegato e favorire i fisiologici processi di depurazione del nostro corpo. Risulta quindi utile dopo periodi di sovraccarico alimentare, abuso di sostanze alcooliche o di farmaci e stress. Aiuta a mantenere in equilibrio il metabolismo dei grassi nel sangue, in particolare il colesterolo. Attiva la respirazione cellulare e apporta energia. E’ molto utile anche per una corretta funzione nervosa e celebrale, evidenziando un’importante funzione di supporto in condizioni come ansia, attacchi di panico e depressione.

Devono essere privilegiati tutti gli alimenti ricchi di acqua e di vitamine antiossidanti, quindi soprattutto la frutta e la verdura. In questo periodo iniziano a essere disponibili in commercio i mandarini, che dovranno essere una costante della dietadisintossicante per tutto l’inverno.

Il primo effetto visibile della riattivazione del fegato si nota sulla pancia: la vita si assottiglia e se ne vanno gonfiori, meteorismo e grasso.

 

 

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 12 Media: 4]