Home Diete Dimagrire otto chili in due mesi

Dimagrire otto chili in due mesi

Quanti chili si possono perdere in due mesi? Tanti con i consigli giusti. Scopriamo come dimagrire otto chili in due mesi!

mangiare_tanto_459023942

Chi si avvicina per la prima volta a una dieta si fa molte domande: “Quanto peso si può perdere in una settimana?”, “Come fare a perdere 5 Kg in poco tempo?” e ancora “Quanti Kg si perdono con la detox?”.

Diciamo che la perdita di peso dipende molto dal sovrappeso originale dal quale si parte, dal momento che probabilmente si potrà parlare di obesità. In generale saranno necessarie almeno cinque o sei settimane, altrimenti due mesi. In questo caso, dimagrire è una questione di salute.

Le raccomandazioni da seguire sono: necessità di fare esercizio, abbandonare le abitudini nocive come il fumo e l’alcol e, mentre si fa la dieta, ridurre al massimo i dolci.

La dieta per perdere otto chili in soli due mesi

Il programma per dimagrire in due mesi di almeno otto chili può aiutare a capire come perdere il peso desiderato.

È possibile tenere a mente queste indicazioni anche per rispondere ad esigenze diverse (quanti chili si possono perdere in tre mesi, posso perdere 10 Kg in due mesi, come perdere sei chili in tre mesi e così via)

Fase 1

Nei primi due giorni, conviene mettere in atto una depurazione con verdure a foglia larga bollite (bietole, spinaci, cavoli, sedano) che si assumono sotto forma di zuppa, lesse, condite con olio e aceto.

Fase 2

Per i 12 giorni seguenti si continua con una dieta disintossicante.

  • Colazione: frutta di stagione: un frutto, se si desidera, una banana piccola matura, ma solo per colazione. Infuso (meglio il tè).
  • Metà  mattina: un frutto.
  • Pranzo: puoi assumere la quantità che desideri ma non puoi riempire il piatto due volte, verdura cruda in insalata condita con olio d’oliva sale e aceto o limone. Come secondo piatto: verdura cotta, tranne patate.
  • Metà  pomeriggio: una fetta di pane integrale fresco con dei pezzetti di lattuga e delle fette di pomodoro e cetriolini o cipolline, a piacere, con qualche goccia di olio.
  • Cena: come il pranzo, ma solo un piatto. Puoi scegliere tra verdura cotta o cruda.

Bere molta acqua. Puoi preparare anche una limonata casalinga dolcificata; puoi anche bere tutti gli infusi che desideri: mela, menta, anice, rosmarino.

Fase 3

Consiste nel cambiare la cena per una porzione di proteine ad alto valore biologico: pesce, uova, formaggio fresco. Si può prendere latte magro a colazione. Molto probabilmente la voglia di mangiare sarà diminuita e potrai, se lo desideri, eliminare la merenda e passare la porzione di pane alla colazione, insieme con la frutta.

Fase 4

Si può introdurre una porzione di legumi come secondo piatto, a pranzo, una volta la settimana oppure scegliere del riso integrale (soltanto una tazza) o della pasta integrale (un piatto medio). Per la cena, invece, includi carne di tacchino o di pollo, preparato sempre in modo leggero.

Una volta terminata la dieta dobbiamo fare attenzione. Occorre convivere con l’eredità che tale regime ha lasciato, in quanto le raccomandazioni alimentari non devono essere dimenticate, ma aiutare piuttosto a mangiare bene e in minore quantità.

Ora si tratta di come continuare senza tornare a recuperare il peso originale. Ogni giorno devi assumere quattro porzioni di alimenti ricchi di glucidi (verdure, fecole, farine, un po’di marmellata casalinga). Due porzioni‚ di proteine (carne, pesce, uova, latte e derivati) e una porzione di grassi (olio).

Esempio

  • Colazione: una tazza di cereali senza zucchero, uno yogurt o del formaggio fresco, frutta di stagione e caffè con latte. In questo modo arriveremo al pranzo senza fame.
  • Pranzo: insalata o verdura. Una porzione di proteine.
  • Cena: riso o verdura.

Le quantità  sono libere per le verdure, i latticini, il pesce e le carni magre; sono limitate invece le fecole, le farine e gli zuccheri.

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 55 Media: 2.9]