Cucina dimezzando le calorie

Il metodo di cottura è determinante per il risultato finale che si vuole ottenere in cucina sia per il gusto, sia per il benessere e la linea. Non è detto però che le cotture apparentemente più gustose (come la frittura) lo siano davvero: molto spesso è solo questione di abitudine!

Imparare a cucinare in modo sano è il primo passo per perdere peso: vanno rivalutati tutti quei metodi di cottura che presentano il vantaggio di preservare la personalità degli alimenti, limitando l’aggiunta dei condimenti.

Ad esempio, la cottura a vapore, spesso lontana dalle abitudini alimentari, è un metodo di cottura tipico dei popoli asiatici, che consente di cucinare con pochi grassi e di conservare l’apporto nutritivo dei cibi: permette quindi di coniugare il piacere della tavola con la linea.

Sono numerosi gli alimenti che si prestano bene a tale metodo di cottura: in particolare, le zucchine e la zucca hanno un sapore molto più deciso  e una consistenza più croccante se cotte al vapore e basta condirle con un filo d’olio, un pò di erbe aromatiche e qualche goccia di aceto balsamico per ottener un contorno veramente gustoso. Lo stesso discorso vale anche per le altre verdure e per il pesce.

Chi non ha la pentola a pressione può mettere un pò d’acqua in una pentola capiente e sistemare all’interno il cestello forato contenente gli alimenti solo quando l’acqua bolle, chiudendo il tutto con un coperchio e facendo attenzione affinchè il liquido non entri in contatto diretto con il cibo.

Molto utile per chi vuole cucinare rispettando i sapori, il gusto della buona tavola e risparmiando calorie è il forno a microonde: è sufficiente un pò di pratica per sfruttare tutte le sue capacità, prima fra tutte quella di intervenire sugli alimenti senza alterarne la struttura, stimolando semplicemente le molecole che li compongono (come acqua, zucchero e grassi).

Un metodo a tutto vantaggio della velocità, del gusto e della linea, dal momento che cuocendo al microonde si possono ridurre notevolmente i condimenti!

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 13 Media: 4]