Home Dimagrire I legumi: Nutrienti e senza grassi

I legumi: Nutrienti e senza grassi

Stanchi di mangiare sempre le stesse cose? Beh è un pensiero di molti che non sanno mai cosa portare in tavola. La soluzione arriva dai legumi.

Spesso ci si ritrova a cucinare una fettina di carne e un po’ di insalata, pensando di aver fatto la scelta giusta. In realtà la carne, come molti sanno, non sempre fa bene anzi a volte è bene sostituirla con qualche altro alimento più sano per il nostro organismo, come ad esempio i legumi.

I legumi infatti sono una ricca fonte di nutrienti e sopratutto non contengono grassi,ed inoltre sono una miniera insostituibile di proteine, fibre e sali minerali, mix ideale per la linea e per la crescita.

Legumi: Nutrienti e senza grassi

I legumi vengono da sempre considerati come la carne dei poveri, perché contengono lo stesso valore nutritivo a un minor prezzo. In realtà questi vegetali sono un alimento migliore da un punto di vista nutrizionale rispetto alle proteine animali, e soprattutto si spende di meno.

Gli esperti sostengono che le proteine vegetali, ed in particolare i legumi, andrebbero sostituiti il più possibile alle proteine animali in quanto sono molto più acide e quindi favoriscono maggiormente le infiammazioni.

C’è da aggiungere inoltre che le proteine vegetali hanno le stesse qualità nutritive di quelle animali, come già accennato, solo che sono prive di grassi e colesterolo: vero toccasana per la nostra salute.

Come consumare i legumi?

Dopo aver appurato che le proteine vegetali fanno meno male di quelle animali e contengono lo stesso valore nutritivo, vediamo un po’ come vanno consumati e cucinati i legumi.

Molti si lamentano del fatto che i legumi provocano gonfiore. In effetti scatenano questo effetto collaterale, ma per eliminare questo fastidio è bene preparare la flora intestinale a ricevere e digerire i legumi. Gli esperti consigliano infatti di consumarli spesso, almeno tre volte alla settimana e in dosi non troppo abbondanti, ad esempio limitandoci a consumare due o tre cucchiai per volta e soprattutto ad abbinarli con dei cereali: cosi facendo infatti, rendiamo i legumi meno pesanti ed otteniamo un pasto saziante.

È bene poi saper cucinare i legumi, ricordando che quelli secchi vanno messi in ammollo almeno per una notte e che poi la loro acqua va gettata, e per renderli più digeribili si possono aggiungere 1 o 2 foglie di alloro o 1 cucchiaino di semi di finocchio. Inoltre gli esperti consigliano di non salare i legumi ma al posto del sale di usare salvia e origano, che oltre a dare il giusto sapore, sono ricchi di calcio, ferro e zinco.

 Ricette light a base di legumi

Ecco una ricetta light a base di legumi per imparare a includerli nella dieta in modo intelligente.

  • Frittata ai ceci

Questa ricetta prevede la preparazione di una pastella a base di farina di ceci e acqua, e si deve ottenere una consistenza simile a quella dell’uovo sbattuto. Si mette 30 minuti in frigorifero, poi si sbatte con la forchetta per farla montare e si versa in una padella antiaderente con poco olio. Si fa cuocere per 10 minuti col coperchio e si fa girare per 2 volte.Da servire anche con le verdure cotte, come zucchine, porri o spinaci.

Leggi anche: 

  • Gli alimenti che ti sgonfiano
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 6 Media: 4]