Home Dimagrire Latte: Scegli quello vegetale per mantenerti in forma

Latte: Scegli quello vegetale per mantenerti in forma

Il latte può, in alcuni casi e su alcuni soggetti, dar vita a vere e proprie intolleranze alimentari. È un problema abbastanza diffuso che affligge chi ne soffre, sopratutto chi ama il latte e non riesce a farne a meno. Alternative al latte vaccino però esistono, come anche alternative ai suoi derivati. Ma vediamo un po’ quali sono.

Intolleranze alimentari

Ma prima di vedere le alternative possibili al latte vaccino,  occupiamoci per un attimo delle intolleranze alimentari, in questo specifico caso, di quelle al latte e al lattosio. L’intolleranza al lattosio infatti si presenta in quelle persone che non riescono a digerire per appunto il lattosio, ovvero il principale zucchero del latte. La causa principale è da ricercare nella  carenza di lattasi, ovvero quell’enzima che scinde il lattosio dal glucosio e galattosio e che in un secondo momento, vengono assorbiti dal tratto gastrointestinale. Quando invece parliamo di intolleranza al latte ci riferiamo ad un’intolleranza nei confronti delle componenti proteiche del latte Sia nell’uno che nell’altro caso, i sintomi più frequenti sono: colon irritabile, stitichezza, gonfiore addominale: insomma una situazione poco sopportabile.

Le alternative possibili

Ovviamente esistono delle alternative possibili ed essenziali, per garantire il giusto apporto di calcio quotidiano. In caso di intolleranza alimentare infatti si può sostituire il latte vaccino con quello di soia, di riso oppure di mandorle. Anche i formaggi possono essere sostituiti ad esempio con il tofu, ovvero il formaggio di soia, o ancora vanno bene latte e formaggio di capra. Poi è da sottolineare che il latte è presente un po’ dappertutto, come ad esempio nei salumi, nelle minestre precotte, nei condimenti, nella maionese, quindi è bene prestare attenzione alle etichette dei prodotti. Il giusto apporto di calcio quotidiano è ciò che sta a cuore a chi soffre di intolleranza al latte e lattosio, per questo si va alla ricerca dell’alternativa, come ad esempio i latti vegetali,ma anche il sesamo può essere utile, in quanto contiene calcio in quantità ottimale. Il sesamo può essere tranquillamente utilizzato come condimento di contorni, ma anche in minestre e insalate.

Consigli per eliminare il gonfiore addominale

Per sentirti più leggera ed attenuare il fastidioso gonfiore addominale, bisogna eliminare gradualmente il latte che fa male, riducendo infatti latte e formaggi, vengono assunti meno grassi e quindi va ad aumentare la massa magra, ed inoltre si riduce la cellulite. Poi gli esperti consigliano di scegliere come spuntino o merenda, macedonia di frutta mista o spremute, e ancora per condire usare olio extravergine d’oliva, al posto dello zucchero il miele, come bevanda vanno bene acqua minerale al magnesio, a colazione bere del caffè d’orzo o tè con un cucchiaino di miele, 3 fette biscottate integrali, yogurt di soia e un frutto fresco.

Leggi Anche:

  • Mangiare il formaggio durante la dieta: Ecco come scegliere quello giusto
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 3.8]