La quercia marina per bruciare di più

La quercia marina è un’alga bruna che contiene sostanze organiche iodate indicate come coadiuvante nel trattamento del sovrappeso e dell’obesità.

È, quindi, senza dubbio una pianta amica della linea, lo iodio stimola la tiroide che, a sua volta, incrementa i processi del metabolismo. Risultato: l’organismo brucia di più e perde più facilmente peso.

Per sfruttarne i poteri si può usarla in tintura madre: ne sono sufficiente 20-30 gocce tre volte al giorno. Se si preferisce si può ricorrere anche a una tintura madre composta da 50 parti di quercia marina, 15 parti di pilosella, 20 parti di mais e 15 parti di rusco.

Le dosi indicate sono sempre di 30-40 gocce, tre volte al giorno. Vanno diluite in due dita di acqua e tenute in bocca qualche attimo prima di essere deglutite.

Semplice o composta, la tintura madre non è però adatta a chi soffre di ipertiroidismo. Va, inoltre, sempre associata a un maggior consumo di liquidi nel corso della giornata.

La quercia marina può essere anche usata in tisana. Ecco come prepararla: prendere 60 g di quercia marina, 10 g di betulla, 10 g di menta, 10 g di anice stellato e 10 g di mate; infondere 3-4 cucchiai di questa miscela in un litro e mezzo di acqua fredda, portare ad ebollizione per un paio di minuti, spegnere la fiamma e lasciare riposare per 10 minuti. Filtrare e berla a piccole dosi nel corso della giornata.

Questa tisana grazie al suo contenuto di mate, aiuta a sopportare meglio la fame e quindi eccellente per chi è a dieta.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 11 Media: 3.9]