Dieta del piatto unico, come dimagrire senza pesare il cibo

L’idea di riuscire a dimagrire con un regime alimentare basato su pasti completi e bilanciati senza pesare i cibi stuzzica la curiosità di tutte le persone che vogliono perdere peso. Se a questo si aggiunge il poco tempo a disposizione e la vita frenetica allora la dieta del piatto unico sembra perfetta.

Come dimagrire con la dieta del piatto unico- foto casadivita.despar.it

La dieta del piatto unico promette di eliminare l’ossessione per il peso e il conteggio delle calorie, spesso deterrenti dei buoni propositi.

Gli esperti di nutrizione della Harvard Chan Shool of Public Health hanno studiato un metodo per comporre piatti completi e bilanciati per dimagrire, facendo semplicemente al volume occupato dal cibo. L’essenziale è che all’interno del piatto unico vi siano tutti i tipi di nutrienti ovvero carboidrati, proteine, grassi, fibre, vitamine e minerali.

Dieta del piatto unico: come procedere?

I tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) devono essere ricchi di frutta e verdura, anzi questi alimenti devono avere una certa prevalenza per assicurare all’organismo l’apporto di vitamine, minerali e antiossidanti di cui necessita.

Spazio allora a vegetali rossi per favorire il sistema cardiovascolare e contrastare l’invecchiamento cellulare, varietà arancio per migliorare il benessere di ossa, pelle e vista, cibi verdi per combattere l’azione dei radicali liberi, vegetai bianchi per prevenire gli stati infiammatori e alimenti viola per ridurre il colesterolo cattivo LDL.

In secondo luogo è essenziale che un quarto del piatto unico sia composto da cereali integrali per via del contenuto di fibre in grado di rallentare l’assorbimento degli zuccheri, migliorare la funzionalità dell’intestino e liberarsi delle sostanze di scarto presenti.

Il resto del piatto deve essere riempito con alimenti proteici come frutta a guscio, legumi, pesce e carne bianche, magari cucinate in modo leggero e condite con un po’ di olio extravergine di oliva.

Cosa evitare

Nella dieta del piatto unico vanno evitati gli alimenti ricchi di grassi saturi e sale come i formaggi e i salumi stagionati. Il rischio è quello di danneggiare il cuore e osteggiare la circolazione sanguigna.

Bisogna evitare la carne rossa perché troppo ricca di lipidi pericolosi e consumare con moderazione latte e latticini.

Condizione sine qua non per dimagrire con la dieta del piatto unico è quella di bere solo acqua, magari associata al consumo di tè, caffè e tisane rigorosamente amari.

Non bisognerà far altro che dividere il piatto in quattro e inquadrare in ogni singolo spazio le regole d’oro appena descritte e iniziare a dimagrire mangiando un gustoso piatto unico.

 

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 19 Media: 3.2]

Myriam

Informazioni sull'autore
Laureata in Informazione e sistemi editoriali, appassionata di regimi alimentari e animata dalla voglia di trovare la ricetta perfetta per uno stile di vita sano.
Tutti i post di Myriam