Home Dimagrire Come dimagrire con la dieta LighterLife: pro e contro

Come dimagrire con la dieta LighterLife: pro e contro

I piani di perdita peso LighterLife sono composti da una dieta che richiede la sostituzione di un pasto a basso contenuto calorico e una consulenza settimanale. Come funzionano?

Dieta LighterLife- foto it.pinterest.com

Il programma LighterLife Total, per le persone con un BMI di 30 o più, prevede il consumo di quattro “pacchetti alimentari” al giorno composti da frullati, zuppe, mousse o barretti, ma senza cibo convenzionale. Stiamo parlando di 600 calorie al giorno!

Il piano LighterLife Lite, per le persone con un BMI di 25-30, richiede di mangiare tre “confezioni alimentari” al giorno e di aggiungere un pasto scelto da un elenco di cibi approvati.

Il piano LighterLife Fast in versione dieta 5: 2 permette di dimagrire fino a un chilo alla settimana semplicemente limitandosi a 800 calorie e consumando quattro “pacchetti di cibo” per due giorni alla settimana e mangiando normalmente per gli altri cinque giorni.

È sufficiente rispettare il programma fino al raggiungimento dell’obiettivo di dimagrimento per perdere peso in molto rapido, anche se viene consigliato il consulto del medico prima di iniziare.

Il tempo di mantenimento della dieta  LighterLife dipende dalla quantità di peso che bisogna perdere per raggiungere il peso forma.

Dieta LighterLife: pro

La consulenza personalizzata può aiutare a capire il personale rapporto con il cibo e a modificare in maniera duratura tale approccio al fine di mantenere il peso forma per sempre.

Le sostituzioni dei pasti non prevedono alcuna pesatura o misurazione e assicurano un approccio spensierato senza inficiare il percorso di perdita di peso.

LighterLife: contro

La dieta LighterLife può portare a una rapida perdita di peso per chi ha tentato di perdere peso senza successo per anni e le persone che soffrono di problemi di salute provocati dal peso eccessivo.

Gli effetti collaterali iniziali della dieta possono riservare alito cattivo, secchezza della gola, stanchezza, vertigini, insonnia, nausea e stipsi da riduzione carboidrati e fibre.

Una dieta che permette di mangiare 1000 calorie o meno al giorno è una dieta rigorosa che non po’ essere seguita per più di 12 settimane consecutive.

In questo senso, infatti, se si segue un piano da meno di 600 calorie al giorno è opportuno chiedere un controllo medico.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.