Obiettivo: dimagrire

Generalmente si parla si dimagrimento e perdita di peso in modo indifferente: in realtà i due termini hanno significati ben distinti, in quanto il primo comporta la perdita della massa grassa presente nel nostro organismo, mentre la seconda espressione prescinde dall’ origine della perdita di peso.

Il peso corporeo è costituito da ossa, organi interni, contenuto dello stomaco e dell’intestino, grasso, acqua e glicogeno muscolare. Se l’obiettivo è dimagrire, sarà necessario perdere peso attraverso la riduzione della massa grassa presente nell’organismo: molte diete però si basano sulla perdita dei liquidi.

I liquidi presenti all’esterno delle cellule dipendono dalla quantità di sodio presente nell’organismo: all’aumentare della quantità di sodio, aumenta la quantità dei liquidi; se sei abituato a mangiare alimenti ricchi di sale (olive, patatine, salumi, formaggi …) i liquidi corporei saranno di conseguenza abbastanza elevati; riducendo notevolmente il sale dalla tua alimentazione avrai, in pochi giorni, una perdita di peso fittizia, che verranno immediatamente ripresi dopo un pasto ricco di sale.

Al fine di valutare in modo corretto il dato fornito dalla bilancia è bene sapere che se mangiamo 500 gr di cibo, aumentiamo il peso esattamente di 500 gr. Evitate pertanto di salire sulla bilancia dopo un’abbuffata: le scorie vengono eliminate dopo circa due giorni. L’ideale sarebbe pesarsi sempre alla stessa ora, meglio se al mattino, quando le condizioni sono più standardizzate (abbiamo 8-10 ore di digiuno alle spalle).

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 4]