La Dieta iposodica, rimedi per combattere la cellulite

Per combattere la ritenzione idrica e la cellulite, uno degli inestetismi più temuti dalle donne prova la dieta iposodica.

Ridurre ed eliminare il sale dalla propria alimentazione può essere utile anche per combattere patologie importanti, come l’ipertensione, l’insufficienza renale, e per  molte malattie metaboliche e cardiache.

La dieta iposodica come dice lo stesso nome, riduce l’apporto giornaliero di sale all’organismo.

Il 60% del sodio totale dell’organismo si trova nei liquidi extracellulari.Se aggiungiamo sale alla nostra dieta, il sodio aumenterà la sua concentrazione nei liquidi extracellulari, avremo più sete e di conseguenza bevendo aumenterà il volume dei fluidi extracellulari.

Il risultato di questo aumento? La ritenzione idrica, cellulite, adiposità localizzate  ma anche aumento della pressione sanguigna che nei soggetti predisposti può portare anche ad ipertensione e ad altre patologie.

La dose giornaliera di sodio raccomandata dagli esperti per non incorrere in questi problemi dovrebbe essere compresa tra 575 e 3500 mg/giorno.

La dieta iposodica è basata sull’applicazione di 4 semplici regole:

  1. Utilizzare poco sale (o usare sale a ridotto contenuto di sodio);
  2. Limitare cibi ricchi in sale come insaccati, formaggi;
  3. Aggiungere alla dieta   verdure e frutta fresca
  4. Bere acqua con poco sodio
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 11 Media: 4]