Home Prodotti per dimagrire Super food fieno greco: a cosa serve, opinioni e proprietà dimagranti

Super food fieno greco: a cosa serve, opinioni e proprietà dimagranti

I super food aiutano a perdere peso in modo intelligente senza troppi sforzi o rinunce e il fieno greco rientra a pieno titolo in questa categoria. Mai sentito parlare del fieno greco?

Fieno greco- foto wellvitonline.com

Il fieno greco, noto come Trigonella foenum-graecum, è una pianta erbacea tipica del territorio indiano e arabo appartenente al genere delle Leguminose molto utilizzata per le proprietà afrodisiache e rinvigorenti.

Negli ultimi anni l’assetto molecolare e le proprietà del fieno greco hanno permesso l’identificazione di vari principi attivi con notevoli capacità metaboliche utili nel processo di dimagrimento.

L’assenza nel fieno greco di glutine, poi, lo ha reso un asso nella manica per tutti i celiaci.

Fieno greco per dimagrire

Fieno greco per dimagrire- foto fienogreco.it

I principi attivi che sollecitano un’attività biologica e metabolica del fieno greco evitano l’aumento di peso in potenza sono riconducibili a:

  • Trigonellina
  • 4-idrossi leucina
  • Protodioscina
  • Glicosidi bioattivi
  • Composti fenolici
  • Vitamine
  • Minerali

Il fieno greco fa ingrassare? Il mix di questi principi attivi  e la ricchezza di fibre determinano gli effetti dimagranti biologici del fieno greco, proprietà molto utili per il controllo del peso corporeo.

La letteratura scientifica attribuisce al fieno greco proprietà metaboliche e ipoglicemizzanti, capacità antidolorifiche (controllo della sindrome premestruale) e proprietà migliorative della composizione corporea.

Lo studio sulla caratterizzazione dei meccanismi molecolari attraverso cui si concretizzerebbe il potere dimagrante del fieno greco , nonostante le recensioni positive da parte dei consumatori, è ancora a una fase iniziale.

L’analisi del fitocomplesso fa pensare alla sua capacità di ridurre l’introduzione dietetica di grassi nei soggetti obesi, limitare l’assorbimento dei carboidrati attraverso l’inibizione dell’attività di enzimi alfa-amilasi e maltasi e contribuire alla composizione corporea (associato a principi attivi quali chitosano o glucomannano).

Fieno greco: Proprietà e benefici

Fieno greco: tutte le proprietà- foto flitto.com

Il potere dimagrante del fieno greco apre la strada all’analisi di tutte le altre proprietà di questa pianta ancora poco conosciuta:

  • Colesterolo – Le saponine si legano al colesterolo e ne impediscono l’assorbimento mentre le fibre inibiscono la lipasi e quindi diminuiscono la quantità di trigliceridi nel sangue.
  • Glicemia – La presenza di trigonellina, acido nicotinico e cumarine e la ricchezza di fibre sviluppano un’azione ipoglicemizzante che modula il rilascio di insulina e influenza l’assorbimento delle sostanze nutritive a livello gastrointestinale.
  • Senso di fame – La fibra presente si espande nell’apparato digerente e restituisce una sensazione di pienezza e riduzione del senso di fame, oltre che stimolare una corretta funzionalità dell’apparato intestinale.
  • Pressione sanguigna – Le saponine preservano un’estremità lipofilica e un’estremità idrofilica che consentono loro di aggregarsi all’acqua, dissolvere i grassi, fluidificare il sangue e regolare la pressione.
  • Metabolismo – Le proteine di qualità, le vitamine del gruppo B, le lecitine e i minerali stimolano le vie intermedie e sollecitano il metabolismo dell’intero organismo.
  • Muscoli – Le saponine steroidee fungono da anabolizzanti e favoriscono l’aumento della massa muscolare e la potenza.
  • Caduta dei capelli – La ricchezza di fitoestrogeni permette di usare il fieno greco per i capelli nei momenti della caduta stagionale in quanto bloccherebbe la caduta e stimolerebbe la ricrescita del capello.
  • Seno – I fitoestrogeni stimolerebbero le ghiandole mammarie, rendendo possibile assumere il fieno greco per aumentare il seno.
  • ProstataFieno greco e prostata. Si è scoperta la capacità del fieno greco di aumentare il testosterone, evitare l’aumento della prostata e rallentare l’arrivo dell’andropausa.

Fieno greco: dove si compra e come assumerlo

Fieno greco super food- foto donnamoderna.com

I semi di fieno greco vengono raccolti solo dopo che hanno raggiunto la maturazione completa e subiscono vari trattamenti per produrre diverse forme e tipologie commerciali.

Il mercato presenta il fieno greco a un prezzo differente in base alla tipologia di prodotto:

  • Semi naturali – È possibile usare i semi di fieno greco in molte ricette di decotti e tisane benefiche (cucchiaino di semi in 200 ml di acqua portata a ebollizione, bollitura per 10 minuti, infusione per altri 10 minuti e filtraggio).
  • Polvere – La polvere ricavata dai semi si presenta con un colore rossastro o giallo scuro e può essere mescolata all’acqua per la preparazione di cataplasmi per uso esterno.
  • Estratto secco – L’estratto si ricava da semi e foglie e deve essere assunto almeno 30 minuti prima dei pasti principali (11 mg per ogni Kg di peso corporeo).
  • Estratto fluido titolato – La formulazione in gocce può essere usata in associazione a un concentrato di mele o una porzione di pappa reale.
  • Capsule – Il fieno greco in capsule contiene polvere di Trigonella foenum-graecum e si presenta con diversi dosaggi.
  • Olio essenziale – L’olio ricavato dai semi di fieno greco mediante estrazione con solvente funziona per via orale o topica semplicemente aggiungendo qualche goccia alla crema o allo shampoo.

Fieno greco: Controindicazioni

Gravidanza- foto gosalute.it

L’effetto dimagrante e tutte le proprietà del fieno greco disegnano il profilo di un super food abbastanza tollerato e privo di tossicità.

Sfortunatamente esistono delle situazioni in cui potrebbe esserne controindicato l’uso:

  • Allergie – I soggetti allergici possono sviluppare una sensibilità a uno o più componenti.
  • Apparato gastro-enterico – Le fibre possono provocare gonfiore addominale, meteorismo e diarrea.
  • Glicemia – L’attività ipoglicemizzante è sconsigliata in caso di terapie farmacologiche dirette a controllare la glicemia.
  • Gravidanza – Il fieno greco potrebbe provocare contrazioni dell’utero.
  • Coagulazione – Le cumarine possono influire negativamente sul fenomeno di coagulazione del sangue in soggetti in cura con anticoagulanti.
Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 22 Media: 4]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.