La dieta della longevità di Dan Buettner

Dan Buettner è uno chef di spicco del panorama newyorchese, che grazie alla sua curiosità e alla sua ricerca professionale si è impegnato a ricercare una dieta votata alla longevità, sana e ispirata ai piani alimentari dei luoghi più longevi del mondo. I suoi studi e le sue ricette sono raccolti nel volume ‘The Blue Zone Solution, Eating and Living, Like the World’s Healthiest People’. Le ‘Healthiest People’, ovvero le persone più in salute del mondo, sono gli abitanti di cinque isole, dove sono stati registrati fenomeni di longevità incredibili, strettamente legati all’alimentazione e allo stile di vista condotti. Si tratta di Icaria, della Sardegna, dell’isola di Okinawa, della penisola di Nicoya in Costa Rica e di Loma Linda in California.

dieta-persone-anziane

Ma cosa hanno in comune tutte queste aree del mondo? Di base si tratta di località marine, un po’ lontane dalla civiltà, ma soprattutto legate alle tradizioni antiche per quanto riguarda la dieta giornaliera. Buettner ha quindi studiato lo stile di alimentazione degli abitanti di queste zone e ha scoperto che ci sono molti punti in comune, i quali vanno ricercati innanzitutto nella pratica di mangiare poca carne e poco pesce, al massimo due volte alla settimana, di alimentarsi con tanta frutta e verdura fresche e di evitare il formaggio.

Le proteine, in queste località così speciali, vengono attinte dai legumi, soprattutto dai fagioli e dai ceci, che vengono cotti in stufati cotti come vuole la tradizione, associati a verdure del luogo e a tante spezie e aromi. Il risultato è una dieta leggera ma nutriente, che impiega poco sale ma che sa regalare tante soddisfazioni al palato.

Buettner ribadisce nel suo volume che non solo una dieta del genere permette di essere vivaci e leggeri, ma aiuta a scongiurare l’insorgenza di malattie cardiache, del diabete e anche dei tumori. La riprova va ricercata nell’alto tasso di persone longeve che risiedono in queste località, che raggiungono anche l’età di 110 anni senza lamentare problemi fisici. La ricchezza della dieta, la sua semplicità, abbinata alla fatica di fare lavori fisici e al trascorrere molto tempo all’aria aperta, sono le condizioni favorevoli per vivere a lungo. Lo stesso Buettner ha scelto di provare sul suo fisico la dieta, scoprendo dopo un’analisi approfondita di avere le arterie pulite e di godere di un ottimo stato di salute. Le zone blu rendono inoltre giustizia al gusto, perché tutti i piatti proposti e cucinati sono un tripudio di sapori, una lotta contro le rinunce e un vero e proprio invito per il palato, perché dimagrire non fa mai rima con soffrire.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 10 Media: 5]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM