Home Rumors Cucinare senza rinunciare ai nutrienti

Cucinare senza rinunciare ai nutrienti

nutrienti

Un menu settimanale economico, sano ed equilibrato è possibile seguendo alcuni consigli su come cucinare senza rinunciare ai nutrienti .

Ormai dopo centinaia di anni, se non migliaia, scienza e tradizione popolare si sono accordate su un punto: è dalla natura che viene la migliore ricetta per la nostra salute.

I cibi che quotidianamente ingeriamo, infatti, contribuiscono non solo al mantenimento fisico del nostro organismo, ma incidono prepotentemente anche sull’umore.

Dagli alimenti più economici ai cibi più elaborati, quindi, una sana alimentazione è la prima regola da seguire se volete puntare ad avere una vita lunga e in salute.

Tante sono le teorie applicate in merito a quante volte mangiare questo o quel cibo, quale condimento usare, quali sono i metodi di cottura migliori … ma pur seguendo alla lettera la dottrina della dieta mediterranea (riconosciuta dall’UNESCO nel 2010 come uno dei patrimoni mondiali dell’umanità) tutti noi, commettiamo tre “errori” nell’utilizzo di altrettanti super-food.

Di alcuni di questi non ne ero affatto a conoscenza, di altri invece si. E voi?

Aglio

Non solo scaccia-vampiri e ottimo condimento nella cucina di tutti i giorni, ma questa pianta è anche un eccellente disinfettante per l’intestino e perfetto alleato naturale nella lotta all’arteriosclerosi. In più, grazie alle sue proprietà espettoranti e antimucolitiche, l’aglio è usato anche nella prevenzione di influenza e raffreddore.

Grazie ai suoi principi attivi (tra cui allicina, zolfo e vitamine del gruppo B), la pianta favorisce anche un corretto funzionamento dell’apparato circolatorio.

Un menu settimanale economico, sano ed equilibrato è possibile se si seguono alcuni consigli su come cucinare senza rinunciare ai nutrienti.

Proprio il principio attivo dell’allicina, che fornisce all’aglio e simili il loro classico odore pungente, è un ottimo, anzi fantastico antibatterico naturale.

Anche se le ultime evidenze cliniche sembrano andare contro la tradizione secondo cui questa sostanza abbia anche proprietà anticolesterolemiche, ciò non toglie che proprio l’allicina sia responsabile della gran parte degli effetti benefici dell’aglio.

Se, dopo averne tritato uno spicchio, lo lasciate all’aria per una decina di minuti avrete la possibilità di potenziare ulteriormente l’allicina (che al contrario di quanto accade con la vitamina C non si rovina a contatto con l’aria).

Asparago

Eccellente alleato nella lotta contro la ritenzione idrica e uno dei rimedi naturali per la pancia gonfia, grazie alla sua azione diuretica.

È preferibile cuocere gli asparagi al vapore o bolliti, un metodo di cottura più lungo rispetto al microonde che conserva la percentuale di vitamina C.

Anche se la nostra tradizione ci dice che per essere cotto un contorno deve essere molto morbido e pastoso, cercate di non seguire questo indirizzo e consumate la verdura (o l’ortaggio, come in questo caso) ad uno stadio intermedio, dove risulti tenera e croccante. Pur allentando un po’ le fibre, la cottura non andrà ad intaccare in maniera eccessiva il contenuto in vitamine e sali minerali dell’alimento.

Semi di lino

Cibo eccellente, dalle proprietà non solo mediche ma anche estetiche, tra Omega 3, fibre e fitonutrienti, i semi di lino sono entrati di diritto nella lista dei super-food. Il problema è che se li aggiungete all’insalata o allo yogurt senza prima macinarli (anche grossolanamente), non otterrete alcun beneficio. Il motivo? Il nostro apparato digerente non è in grado di digerire il seme intero.

Fragola

Alimento per eccellenza che identifica la bella stagione, la fragola ha tantissime proprietà benefiche per il nostro corpo ed è un frutto (anzi, falso frutto) molto ricco non solo di vitamina C, ma anche antiossidanti, calcio e magnesio.

La fragola aiuta a combattere la cellulite, l’ipertensione e l’invecchiamento, allo stesso tempo protegge i denti e attiva il metabolismo.

Se volete fare il pieno di tutte queste sostanze, evitate di tagliare il frutto molto prima di mangiarlo: più esponete all’aria i principi attivi, più rischiate che il loro effetto si dimezzi.

La natura offre di per sé tutti gli ingredienti per mantenere il più intatto possibile il nostro corpo, ma sta a noi abbinarli e consumarli nella maniera corretta. Quelli appena visti erano solo dei trucchi per utilizzare al meglio alcuni dei nostri super-food, voi ne conoscete altri?

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.