Il vino rosso: 10 punti a suo favore

Un bicchiere di vino rosso al giorno, toglie il medico di torno, si sa. Le proprietà salutari di questo “nettare degli dei”, decantate da poeti e scrittori fin dall’antichità , sono state al centro di numerosi studi di istituti di ricerca, che hanno cercato di fare il punto sugli evidenti benefici. Ma vediamo nello specifico:
1) il vino rosso svolge un’azione protettiva sull’organismo perchè contiene, rispetto a quello bianco, sostanze benefiche come i polifenoli.
2) Il consumo giornaliero di vino rosso (da 20 a 30 gr di alcol) aiuta i diabetici a smaltire gli zuccheri.
3) La quercetina, flavonoide in esso contenuto, aiuta a prevenire l’infarto.
4) Ricercatori americani hanno scoperto che il resveratrolo, sostanza vegetale contenuta nel vino rosso, riduce il rischio di cancro.
5) Il colore antociano protegge le cellule dai radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento precoce della pelle e dai tumori.
6) Gli studi dimostrano anche che le antocianine influenzano positivamente i valori di colesterolo, determinando un’aumento dell’HDL, cioè del colesterolo cosiddetto buono, a scapito dell’LDL, il colesterolo definito cattivo.
7) Il tannino, componente aromatica polifenolica del vino rosso, può sbloccare tempestivamente diversi processi infiammatori nell’organismo.
8) Sempre il tannino rinforza efficacemente tutto il sistema immunitario mettendo in moto le nostre difese.
9) Tutti gli effetti positivi del vino rosso dipendono dal fatto che lo si consumi sempre con moderazione.
10) Un bicchiere al giorno (1/8 l) di vino rosso (gli uomini anche 2) svolge un’azione benefica.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 13 Media: 4]