Alimentazione: l’utilità degli integratori per restare in salute

integratori-alimentari-naturaliQuello degli integratori alimentari è un tema molto vasto e poiché si tratta di un argomento correlato alla salute è sempre utile approfondirlo.
Che cosa sono quindi gli integratori alimentari? A cosa servono? Dove è possibile comprarli? Quando andrebbero utilizzati? Questi sono alcuni dei quesiti a cui vorremmo cercare di rispondere oggi.

Definizione di integratori alimentari.

Gli integratori alimentari sono prodotti che se vengono assunti aggiungono dei principi nutritivi che possono essere poco presenti nei cibi con cui ci nutriamo ogni giorno e che quindi vanno a bilanciare una dieta scorretta o non completa. Non hanno perciò in nessun modo delle proprietà curative ma integrative.

Dove comprarli.

L’acquisto può essere fatto in una normale farmacia, tuttavia, oggigiorno, sempre più spesso gli integratori alimentari si possono comprare anche online in siti web sempre più affidabili ed autorevoli che offrono una vasta scelta di prodotti a prezzi più convenienti dei negozi tradizionali. Uno dei migliori siti che si occupa di integratori alimentari è quello di Glucosamine dove è possibile acquistare prodotti di qualità ad un prezzo equo (dai 20 ai 35 euro, a seconda del prodotto, per una confezione con 180 capsule, ovvero la dose per circa 3 mesi) di utilizzo.
Una delle garanzie che offre il portale Glucosamine è la completezza a livello di informazioni e la qualità di tutti gli integratori che offre. Sul sito www.glucosamine.com è possibile consultare le sezioni di integratori alimentari naturali e per un maggiore approfondimento esiste una pagina dedicata ai test di laboratorio e il luogo di produzione dei prodotti.

Tipologie di integratori alimentari.

Esistono diverse tipologie di integratori alimentari: quelli che integrano sali minerali, proteine e amminoacidi, solitamente utilizzati da uomini e donne che praticano sport, che servono a recuperare i sali minerali persi con il sudore, a dare energia all’organismo e ad evitare così un senso di stanchezza eccessivo ; quelli che integrano le vitamine che non sono sintetizzabili dall’organismo umano (ovvero tutte tranne la vitamina D) ; quelli che sostituiscono il pasto e quindi danno al copro calorie e consentono di regolare il proprio peso; quelli energetici, ovvero zuccheri semplici e composti che influiscono su attività involontarie come il battito cardiaco.

Quando è consigliabile assumere integratori.

Gli integratori alimentari non vanno assunti con leggerezza e l’opzione migliore è sempre quella di rivolgersi al proprio dottore o al proprio farmacista che potrà guidarvi sul tipo di integratore alimentare adatto a voi e soprattutto sul dosaggio. Come già detto l’utilizzo è spesso legato all’attività sportiva ma è altrettanto spesso gli integratori servono a persone che soffrono di alcune malattie o prendono alcune particolari medicine o hanno un profilo genetico di un certo tipo. In questo caso i soggetti hanno un vero e proprio squilibrio nei nutrienti che il proprio corpo dovrebbe assumere regolarmente che viene quindi riequilibrato dalle sostanze integrative.

Quando è sconsigliato l’utilizzo degli integratori.

Questi prodotti sono solitamente sconsigliati ai bambini e alle persone anziane, alle donne incinte e alle persone diabetiche. Questo perché vanno a toccare le funzionalità epatiche e renali dell’individuo.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 16 Media: 5]