Gli alimenti che contrastano la ritenzione idrica

ritenzione-idrica-liquidi-in-eccesso-cosa-e-cause-rimedi

La ritenzione idrica è un problema che interessa molte donne nel mondo e che può avere origini diverse. Esiste, infatti, la ritenzione idrica circolatoria, causata da un cattivo funzionamento della circolazione del sangue e delle linfe, la ritenzione idrica alimentare che insorge a seguito di un’alimentazione errata, la ritenzione idrica da farmaci che si manifesta in seguito all’assunzione di speciali farmaci contenenti ormoni o cortisone e infine le ritenzione di tipologia secondaria, ovvero legata a disfunzioni degli organi vitali come il fegato e i reni o legata a fenomeni di ipertensione.

Come combattere la ritenzione idrica con lo sport

La ritenzione idrica interessa soprattutto le donne, anche a causa della sindrome premestruale, ma anche molti uomini ne sono sofferenti. Essa si manifesta con una ritenzione dei liquidi localizzata soprattutto nella zona delle cosce, che può presentarsi dolorosa e sfociare nella temuta cellulite e nella pelle a buccia di arancia. Come è possibile contrastare questo fenomeno? In primis diventa indispensabile effettuare dell’attività fisica, che aiuta il fluire delle linfe e del sangue. Un po’ di corsa, dell’aerobica ma anche le discipline acquatiche come il nuoto e l’acqua gym si rivelano utilissime per contrastare la ritenzione idrica.

Come combattere la ritenzione idrica con l’alimentazione

Molto può fare l’alimentazione, che si rivela come sempre alla base della salute e del benessere. La regola numero uno per contrastare la ritenzione idrica si basa sul bere molta acqua durante il corso della giornata. Due litri è la misura minima e l’apporto di acqua deve essere suddiviso nel corso della giornata, in almeno otto bicchieri bevuti a piccoli sorsi e a temperatura ambiente. L’acqua aiuta a drenare i liquidi attraverso la diuresi, quindi scioglie gli accumuli e permette di contare su gambe snelle e leggere. L’acqua può essere alternata anche a tisane dall’effetto drenante, che contengono erbe magiche come il tarassaco, il carciofo e il cardo mariano.

Quali cibi contro la ritenzione idrica?

Per quanto riguarda i cibi che contrastano la ritenzione idrica, essi vanno soprattutto ricercati nella frutta e nella verdura, alimenti ricchi di acqua e di preziosi sali minerali, che aiutano i liquidi a drenare e che stimolano la diuresi. Diventa quindi importante consumare almeno cinque porzioni al giorno di frutta e di verdura, scelte preferibilmente in versione acquatica, quindi a foglia verde. Tra la frutta, quelle che più di tutte aiutano il drenaggio dei liquidi sono l’ananas e le mele, in quanto contengono molte fibre e tanta acqua. Non va infine dimenticata l’importanza delle fibre, quindi dei cereali integrali a chicco che possono sostituire le farine raffinate e il consumo di frutti rossi, cibi che proteggono le pareti venose e quindi rendono i capillari più forti e resistenti.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 10 Media: 5]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM