Un tesoro di zenzero

Lo zenzero ha dimostrato scientificamente numerose proprietà medicinali. Aumenta la secrezione della bile e migliora la digestione degli alimenti ricchi di grassi. Protegge il fegato dalle sostanze tossiche. Ripara irritazioni e ulcerazioni della mucosa dello stomaco. Favorisce la digestione incrementando la secrezione della saliva e attivando i fisiologici movimenti dell’intestino. Si è dimostrato efficace nel contrastare la formazione di sostanze ad attività infiammatoria (come i trombossani e le prostaglandine).

Infusi ed estratti di zenzero sono dunque consigliabili in caso di artrosi, artrite, reumatoidi, bronchite cronica, gastrite, alcune forme di colite (morbo di Crohn, colite ulcerosa), eczemi ecc. Lo zenzero tuttavia ha un’ottima azione antinausea. In primo luogo nella nausea associata al mal di viaggio in automobile, in nave o in aereo. Ma anche la nausea accompagnata da una digestione difficile o che si presenta nei primi mesi di gravidanza. Per ricavarne questi benefici, si consuma un grammo al giorno di radice polverizzata. Il succo fresco di zenzero si può anche aggiungere a quelli di carota o di mela, ai quali conferisce un’intensa nota aromatica.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 12 Media: 3.3]