Per i dolori fisici e psichici, c’è la centella asiatica e lo zenzero

Centella asiatica. Recenti studi hanno confermato l’azione ansiolitica e blandamente antidepressiva della pianta: uno studio che ha coinvolto una quarantina di soggetti sani, ha evidenziato che la risposta di allarme, a seguito di un rumore improvviso, era significativamente più bassa tra i soggetti che avevano assunto la centella rispetto al gruppo non trattato. Altre sperimentazione condotte hanno mostrato un miglioramento nei processi legati alla memoria e alla concentrazione nei soggetti ansiosi e negli anziani, nei quali contribuirebbe a rallentare il processo di invecchiamento celebrale.

Zenzero. Secondo uno studio clinico statunitense, preparati a base di radice di zenzero sono in grado di alleviare i dolori muscolari causati da attività fisica. La loro azione può essere paragonata a quella dei farmaci antinfiammatori come aspirina, ibuprofene, paracetamolo, ecc. Secondo i risultati della ricerca questi preparati hanno contribuito a ridurre il dolore infiammatorio di circa il 25% rispetto al placebo. Ricerche simile condotte con antinfiammatori venduti senza prescrizione medica hanno evidenziato che l’effetto della pianta è maggiore di quello attribuito ad aspirina ed altri antinfiammatori.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 10 Media: 4]