Home Dieta e Salute La Super-Charged Hormone Diet

La Super-Charged Hormone Diet

E’ un dato di fatto che se gli ormoni sono ‘sfasati’ è difficile perdere peso e anche ricercare una buona condizione di salute fisica. La nutrizionista e giornalista Natasha Turner ha scelto di comporre una dieta che tiene conto dell’aspetto ormonale, anzi lo mette in primo piano per far sì che l’alimentazione possa aiutare a regolare la produzione di ormoni nell’organismo. Ecco quindi la “Super-Charged Hormone Diet”, un regime alimentare che chiede di introdurre particolari alimenti nel piano dietetico di ogni giorno per migliorare la produzione di ormoni e per godere di una perdita di peso benefica e naturale. Vediamo quali sono gli alimenti consigliati dalla “Super-Charged Hormone Diet”.

sovrappeso

Iniziamo con i broccoli, che fanno parte della famiglia delle crucifere e che si propongono ricchi di speciali fitonutrienti, gli isotiocianati che si impegnano per distruggere le cellule tumorali. Questi ortaggi, disponibili soprattutto in inverno, dovrebbero essere consumati almeno due volte alla settimana nella dieta. Proseguiamo quindi con i semi di lino, alimenti che contengono molti fitoestrogeni alleati contro la comparsa dei tumori. I semi di lino possono essere aggiunti alle insalate, ma anche alle minestre o ai frullati di frutta e di verdura per renderli più ricchi e benefici.

Per quanto riguarda le bevande, la Super-Charged Hormone Diet invita le persone a bere tanto tè verde, fino a quattro tazze al giorno. La ragione va ricercata nella capacità di bloccare il cortisolo, ormone che è responsabile dello stress, ma anche dell’accumulo di grasso corporeo, localizzato soprattutto nella zona dell’addome. Per migliorare la sensibilità dell’organismo all’insulina, la dieta consiglia di assumere olio extravergine di oliva a crudo e di abbandonare in toto tutti gli altri grassi che sono colpevoli di alterare il sistema ormonale presente nell’organismo. A tal fine, è utile anche il beta-sitosterolo contenuto nell’avocado, che si rivela essere un vero toccasana anche per sconfiggere il cortisolo e tenere bassi i livelli dell’ormone DHEA.

Per quanto riguarda la frutta, il podio dei cibi preferiti dalla Super-Charged Hormone Diet va indubbiamente alle mele bio, che chiedono di essere consumate sia per il loro potere idratante che per il loro alto valore in materia di fitoestrogeni. La stessa regola vale per la frutta secca, che chiede di essere introdotta giornalmente per migliorare l’antiossidazione. La dieta chiede infine di mangiare le noci, in quanto contengono la melatonina, ormone importante nella regolazione del ciclo sonno e veglia e abile nel rilassare l’umore e indurre uno stato di positività nelle persone.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 8 Media: 4]