La dieta Son

Da decenni la comunità scientifica studia e si impegna nel conoscere in modo approfondito il ruolo degli aminoacidi, le sostanze necessarie per assicurare il normale svolgimento delle funzioni vitali dell’organismo. Assieme ai carboidrati e ai lipidi, le proteine rappresentano le fonti energetiche alimentari. Le proteine sono formate da catene di aminoacidi legati fra di loro e ogni proteina può contenerne fino a 30mila. Alcuni di questi aminoacidi sono chiamati essenziali in quanto l’organismo non è in grado di sintetizzarli da solo e devono per questo motivo essere introdotti con l’alimentazione, altrimenti il corpo soffrirebbe di gravi carenze alimentari.

dieta son

Come sappiamo, le proteine possono essere di natura vegetale oppure animale e la loro funzione principale è biochimica, ovvero servono per la sintesi degli enzimi e degli ormoni, svolgono un ruolo energetico e apportano all’organismo la quantità di azoto necessaria per la costruzione delle cellule. Questa premessa è importante per comprendere l’importanza degli aminoacidi nelle funzioni vitali dell’organismo. Su questa base, all’inizio degli anni ’70, è stato formulato il cosiddetto MAP, ovvero il Master Aminoacid Pattern, chiamata anche la formula degli aminoacidi ideale.

Si tratta di un’opportuna miscela di aminoacidi con bassi residui di azoto, quindi di scorie, la quale si rivela abile nel non affaticare le funzioni del fegato e dei reni. La miscela è inoltre priva di sodio e di grassi. Associata ai sali minerali, alle vitamine, alle adeguati dosi di grassi e di zuccheri, questa miscela di aminoacidi risulta importante per perdere peso in modo scientificamente controllato e per migliorare le condizioni di salute di chi la assume. Si tratta della SON dieta, un piano alimentare che viene impiegato dalle persone che cercano di perdere peso in modo corretto e seguito dal punto di vista medico, ma che in molte regioni del mondo è utilizzato per contrastare i fenomeni di malnutrizione.

La dieta Son si propone di apportare all’organismo la giusta quantità di aminoacidi per raggiungere il peso forma, per non intaccare la massa magra e anzi per potenziarla e per non affaticare mai gli organi vitali. Di base, il piano dietetico si compone di tre vie, dove la prima consiste in una dieta personalizzata creata dai nutrizionisti, la seconda si basa sull’assunzione della miscela di aminoacidi e la terza richiede di eseguire un idoneo ed appropriato esercizio fisico. L’integratore di aminoacidi SON si presenta come una miscela che chiede di essere associata alla giusta alimentazione e che permette di essere assorbita nell’intestino in soli 23 minuti. I reni e il sistema epatico non vengono sovraccaricati e l’integrazione può essere impiegata anche da chi soffre di gastrite ed è solitamente impossibilitato ad assumere grandi quantità di proteine nell’alimentazione quotidiana.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 13 Media: 4.7]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM