La dieta dei funghi: menu completo

I funghi sono alimenti molto speciali, ricchi di sali minerali e soprattutto molto poveri di calorie. Nelle alimentazioni asiatiche i funghi trovano un inserimento massivo, in quanto vengono considerati benefici, soprattutto quelli che hanno virtù curative. E’ il caso dello shitakee, del maitake e del reishi, quest’ultimo chiamato il ‘fungo della longevità’, in quanto permette di migliorare il benessere dell’organismo e di apportare tante sostanze antiossidanti che contrastano l’invecchiamento fisiologico.

funghi

La dieta dei funghi permette di perdere circa 3 kg di peso in un periodo di tempo di due settimane, ma soprattutto si propone come una dieta remineralizzante e rivitalizzante, perché i funghi sono alimenti completi, che apportano tanti sali minerali e vitamine all’organismo. Vediamo assieme come si compone questo regime alimentare e quali sono i suoi punti di forza.

La dieta dei funghi può annoverare ogni tipologia di fungo commestibile, anche se per comodità e sapore è possibile preferire gli champignon, funghi di allevamento che si presentano parchi di calorie e ricchi di sali minerali. I funghi vanno lavati velocemente con acqua fresca e un po’ di aceto, per eliminare i residui di terriccio e gli eventuali batteri e quindi vanno consumati freschi, il prima possibile, in quanto sono alimenti delicati che tendono ad annerire velocemente. Per conservarli in frigo è possibile alloggiarli in un sacchetto di carta e riporli nel ripiano delle verdure, dove trovano una temperatura adatta alla loro conservazione.

La dieta dei funghi richiede di consumare al mattino del caffè con latte scremato, una spremuta di arance, delle gallette integrali e della frutta a scelta, o in alternativa del latte scremato con dei cereali integrali. A merenda è possibile scegliere fra una fetta di pane con formaggio light o prosciutto crudo sgrassato, delle gallette o del latte scremato con fiocchi o della frutta fresca. Per variare è possibile alternare questi alimenti nel corso delle settimane.

Il pranzo deve essere composto da un piatto con 125 grammi di funghi, combinati con altre verdure, quindi con melanzane, misti di verdure o funghi preparati in varie ricette, prestando attenzione ai condimenti e cercando di non cuocere i funghi in modo elaborato e di condirli con olio di oliva Evo a crudo.

Il secondo piatto può essere composto da una fettina di pollo alla griglia con verdure o del pesce alla griglia Come dessert è possibile consumare un frutto. A cena la dieta dei funghi richiede di mangiare un piatto unico che contenga dei funghi, quindi può essere una minestra, una zuppa, una pasta con funghi o anche una fettina di carne o di pesce magri con contorno di funghi. In questo modo la dieta si propone nutriente, leggera e ricca di sali minerali, ideale per portare avanti un dimagrimento misurato senza eccessivo apporto calorico.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 20 Media: 4.1]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM