Il finocchio utile anche per mamme e neonati

Il finocchio diffusissimo in cucina, ha i principi attivi concentrati nella radice e nei frutti: le parti contengono un olio essenziale e gli acidi clorogenico e caffeico che rendono la pianta un ottimo diuretico. Contro i processi fermentativi intestinali sono efficaci soprattutto i frutti, che stimolano anche l’appetito e facilitano la digestione, calmano i dolori addominali, controllano il vomito e il singhiozzo. I frutti si possono anche usare per applicazioni sulle palpebre infiammate. Masticati a lungo rinfrescano la bocca e l’alito.

Utile per la mamma assumere anche più di 2 litri al giorno di infuso di finocchio (un cucchiaino di semi per ogni litro di acqua): le proprietà della pianta passano nel latte materno, rimanendo attive anche nell’organismo del neonato che ne avrà beneficio. Spesso se il piccolo ingerisce troppa aria durante le poppate, con conseguente mal di pancia, può essere utile somministrargli con il biberon un infuso molto diluito di camomilla e di semi di finocchio.

La “pozione dei quattro semi” è una tisana composta da parti uguali di semi (botanicamente sono frutti) di piante appartenenti tutte alla famiglia delle Apiaceae: anice verde, carvi, cumino e finocchio. Il preparato viene da sempre utilizzato per la diuresi, per favorire la montata lattea, riequilibrare le funzioni dello stomaco e dell’intestino. Porre 2 cucchiai della miscela di parti uguali di semi delle quattro piante in 1 litro di acqua bollente. Lasciare in infusione per 10-15 minuti, filtrare e assumerla, tiepida o a temperatura ambiente, durante la giornata. La tintura madre mantiene inalterati i principi attivi contenuti nella pianta fresca e può essere utilizzata come calmante altrettanto efficacemente, diluita in acqua.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 12 Media: 5]