La dieta Ornish: di cosa si tratta?

Nel magico mondo delle diete è arrivata da poco un altro regime alimentare. In realtà le star di Hollywood come sempre hanno anticipato la tendenza, però la dieta di cui vi parliamo è molto apprezzata anche dalle star della musica. La dieta Ornish è molto utile per perdere peso e per mantenere in salute il nostro cuore.

dieta-ornish

Il regime alimentare è stato ideato proprio da un cardiologo: Dean Ornish. Il medico americano ha sviluppato una teoria di base partendo proprio dalla salute del muscolo cardiaco e ha notato che riducendo i grassi si possono evitare molte patologie e si tagliano le calorie. I lipidi infatti forniscono almeno il doppio delle calorie rispetto alle proteine e ai carboidrati.

La dieta Ornish ha due tipi di programmi, in base agli obiettivi da perseguire. Il programma classico è molto restrittivo ed è pensato che chi ha problemi cardiaci, mentre quello preventivo può essere seguito anche dai soggetti sani e che hanno a cuore la salute dell’apparato cardiocircolatorio. Nello specifico la dieta Ornish prevede che venga assunta una quantità pari al 70% di carboidrati, 20% di proteine e 10% di grassi.

Fanno parte del programma classico i seguenti alimenti: frutta, verdura, cereali integrali, legumi, soia, bianco d’uovo, yogurt magro, latte scremato, tè e tisane. Per quanto riguarda i condimenti sono concessi 2 cucchiai di olio extravergine di oliva al giorno. Sono vietati: carne, pesce, condimenti grassi, grassi di cottura, frutta secca, caffè. Il programma preventivo invece ammette pollo e tacchino privati della pelle e il pesce magro. Sono esclusi carne rossa, insaccati, burro, tuorlo d’uovo e tutti gli alimenti ricchi di acido arachidonico.

In questa dieta non vi sono indicazioni sulle calorie giornaliere e grazie alle fibre si riduce il senso di fame. Con il passare del tempo il colesterolo nel sangue si riduce e di conseguenza si scongiura il rischio di patologie cardiocircolatorie. Tra gli altri benefici importanti, l’eliminazione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare.

Prima di seguire la dieta Ornish vi informiamo sulle controindicazioni. Chi ha problemi gastrointestinali potrebbe non sopportare la quantità di fibre eccessiva e si può registrare una carenza di grassi benefici come omega 3 e omega 6. Tuttavia, si può ovviare assumendo degli integratori alimentari.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 21 Media: 5]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM