Sensi di colpa e dieta e pancia gonfia

I sensi di colpa fanno ingrassare perché la mente controlla la materia. Quante volte vi è capitato di mangiare un cioccolatino, un biscotto o cos’altro e sentirvi in colpa per ciò che avete mangiato? Magari dopo poco vi sentite già più gonfi!

cib

Quante altre volte invece avete mangiato senza pensiero, senza menate, quello che vi pareva, quello che in genere considerate uno stravizio, e sentirvi bene, magari anche più sgonfi?

Molte volte ho sentito dire da donne: “ho mangiato un biscotto e mi sembrava di averne mangiato un pacco intero, per due giorni sono stata gonfia ed ero un chilo in più” e magari dopo un bel po’ di tempo “ho mangiato cioccolatini e biscotti per tre giorni di fila e mi sento più sgonfia”!

Questo succede, e non è un caso raro, perché è l’approccio verso il cibo che cambia e determina il risultato!

Ci sono persone che mangiano regolarmente e in modo sano ma che sono ossessionate dalle calorie che assumono ad ogni pasto, magari mangiano anche meno di quello che è il fabbisogno giornaliero, e alla fine dei conti non riescono a perdere nemmeno un etto perché non mangiano a cuor leggero! Provano un senso di colpa costante che proiettano sul cibo.

Questo non vuol dire che se uno mangia a cuor leggero un barattolo di nutella al giorno non ingrassa, però è importante avere un equilibrio e imparare ad ascoltare il proprio corpo, sentire come ci approcciamo al cibo e cosa proviamo nei confronti del cibo!

Pancia Gonfia

In genere, dopo grosse abbuffate, molte persone dicono “oddio, quanto ho mangiato!”, “sono gonfia, scoppio!”. Sono tutti lì che cercano un modo per ridurre la pancia gonfia del dopo cena o pranzo! La domanda dunque sorge spontanea: perché non pensarci prima?

Che bisogno c’è di strafogarsi per le feste o in qualsiasi altro momento? Ok, si è in compagnia, ci sono cibi supergustosi e superpesanti, ma quando la pancia comincia a tirare, si è costretti a sbottonare bottoni e slacciare cintura e la pancia raggiunge il bordo del tavolo, forse è troppo tardi per dire basta, dovete capire prima quando siete sazi! L’ascolto prima di tutto!

Comunque basta piangere sul latte versato, ormai è fatta, siete gonfi come zampogne, magari vi servirà come lezione: la prossima volta vi ascolterete di più!

In natura esistono diversi rimedi che possono aiutarci a ridurre l’antiestetico gonfiore post abbuffata.

Eccovene uno facilissimo: una tisana a base di fichi secchi. Se vi sono avanzati dei fichi secchi in casa, questo toccasana è perfetto per il vostro problema!

Occorrono soltanto 1 litro d’acqua e 5 fichi secchi.

Preparazione: triturate finemente i frutti e lasciateli in infusione nell’acqua bollente per 10 minuti, poi filtrate il liquido, spremendo bene la poltiglia dei frutti. L’infuso va consumato nell’arco di tutta la giornata in dosi di tre o quattro tazze.

Buona tisana e buona ripresa!

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 11 Media: 3.7]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM