Lievito di birra: tutte le proprietà

Quante volte avete provato il lievito di birra solo perché era nascosto in un settimanale di bellezza? Noi l’abbiamo fatto tantissime volte e confessiamo che non siamo riusciti a sopportare il suo sapore. La svolta è arrivata per puro caso dopo un periodo stressante in cui il medico ci ha consigliato una cura a base di lievito di birra da seguire per 2 settimane.

16171

Il periodo ideale per assumere il lievito di birra è il cambio stagionale quando ci si sente molto più deboli e spossati. In commercio esistono sia le bustine che le le compresse che contengono la forma secca, ovvero liofilizzata. Il lievito di birra è ricco di proteine e ha un basso contenuto di grassi, gli zuccheri sono a lento rilascio, quindi il livello dell’insulina rimane stabile per un po’ di tempo.

Una delle caratteristiche principali è che contiene tutti gli amminoacidi essenziali. Così come il fegato, il riso integrale e il germe di grano, è la fonte principale di vitamine del gruppo B che svolgono una funzione importante nei processi metabolici e mantengono in salute il sistema nervoso. Le vitamine del gruppo B contenute nel lievito di birra sono indispensabili per la rigenerazione cellulare. La pelle appare molto più tonica ed elastica ed è protetta dai danni causati dalle radiazioni solari.

Come vi abbiamo raccontato all’inizio, la stanchezza iniziava a farsi sentire, ma abbiamo recuperato in breve tempo e abbiamo notato che anche i capelli sono diventati più forti e luminosi. Il lievito di birra infatti può essere assunto anche come “preparazione” in vista dell’esposizione solare perché evita che si sfibrino. Noi abbiamo apprezzato l’azione di contrasto alla caduta stagionale fisiologica. Il lievito di borra rinforza anche ossa e midollo e combatte l’anemia in quanto è una buona fonte di sali minerali che combinati alla vitamina B12, contribuiscono alla produzione di globuli rossi.

Il nostro consiglio è di assumerlo al mattino, almeno ¼ d’ora prima della colazione. Se gradite il suo sapore potete provare le scaglie e i fiocchi da aggiungere alle insalate o alle minestre, in questo modo eviterete di aggiungere il sale. Nello yogurt invece è perfetto per risolvere i problemi di stipsi.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 18 Media: 4]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM