Home Dieta e Salute Dimagrire la pancia: i consigli utili

Dimagrire la pancia: i consigli utili

Lo sapevate che la pancia è il nostro secondo cervello? È molto sensibile ed è il recettore di tutta la sfera mentale, quindi le tensioni, lo stress e gli shock emotivi si trasformano spesso in gonfiori, dolori addominali oppure problemi digestivi.

Per dimagrire la pancia è importante fare attività fisica ed avere un’alimentazione sana ed equilibrata per rilassarsi e canalizzare diversamente le tensioni e l’energia.

pancia gonfia

Gonfiore: se la pancia è gonfia nella parte superiore dell’addome, è probabile che sia stata ingerita l’aria mangiando o bevendo o anche assumendo bevande gassate o gomme da masticare. Quando invece è la parte bassa dell’addome ad essere gonfia, è probabile che il gonfiore sia causato da una cattiva digestione di alcuni alimenti.

La pancia gonfia inoltre può essere causata da una scorretta alimentazione e per sgonfiarla può bastare seguire dei trucchi e accorgimenti per abbinare al meglio gli alimenti.

Intanto, un consiglio può essere quello di suddividere i pasti in almeno 5-6 volte al giorno anziché fare 3 grandi pasti e, come detto sopra, mangiare lentamente in modo da non ingerire aria ed avere uno stomaco gonfio.

È necessario, inoltre, avere un transito intestinale regolare. La stipsi è causa di un addome gonfio e, in questo caso, potete aiutarvi bevendo molta acqua, mangiando verdure ricche di fibre, o assumendo delle tisane. Evitare di assumere lassativi, diuretici o seguire diete estreme solo per ottenere un addome piatto. Oltre a non essere necessari, questi rimedi possono risultare dannosi per la propria salute!

Grasso e mancanza di tono muscolare: i cuscinetti concentrati intorno al punto vita sono molto spesso causa di un’alimentazione estremamente grassa e non seguita da un’attività fisica regolare. Sono da limitare quindi le calorie degli zuccheri semplici che assorbiamo velocemente e ci danno energia ma vanno anche a depositarsi direttamente sulla pancia. Limitare anche l’assunzione di alcol che si concentra proprio sull’addome.

Se i muscoli addominali non sono allenati la pancia risulta flaccida quindi, seguendo sempre un’alimentazione sana ed equilibrata e attività fisica come per esempio la camminata, potete fare gli addominali a condizione che non solleviate la schiena a più di 30° da terra e non facciate troppe ripetizioni altrimenti il muscolo può crescere con il rischio che la pancia diventi ancora più sporgente.

Un altro esercizio potrebbe essere il famoso “twist”; prendendo un bastone, anche quello della scopa, e appoggiandolo sulle spalle cominciate a ruotare il busto a destra e a sinistra, per almeno 5 minuti. È un buon esercizio per tonificare i muscoli. L’attività fisica effettua un massaggio naturale degli organi interni, favorendo il metabolismo, la diuresi e la conseguente eliminazione delle tossine.

Anche la corretta postura del busto è necessaria per cominciare a lavorare ed avere una pancia piatta. Tenete quindi la schiena dritta per evitare il rilassamento dei tessuti addominali, la cassa toracica aperta e le spalle indietro.

Non ci rendiamo conto ma anche il semplice respirare in modo corretto è fondamentale per avere una pancia piatta, perché aiuta a tonificare gli addominali ed a sfogare lo stress che, come detto sopra, è uno dei fattori maggiori dei gonfiori addominali.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 18 Media: 5]
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.