Home Dieta e Salute Quercia marina: alga blocca grassi

Quercia marina: alga blocca grassi

La quercia marina è un’alga bruna che vive in acque poco profonde sulle coste atlantiche europee settentrionali. Nel 1862 il medico Duchesne-Duparc, impiegandola sperimentalmente nel trattamento della psoriasi si accorse che essa possedeva proprietà di mobilizzare i grassi, per cui iniziò a impiegarla per combattere l’obesità . La moderna ricerca scientifica ha confermato l’utilità della pianta nei casi sopracitati e in quei fattori che contribuiscono a esercitare un’attività depurativa e tonificante metabolica.

Ricca di minerali (iodio, potassio e bromo), proteine e vitamine A, B, C, E e piccole quantità di B12, la quercia marina favorisce la funzionalità tiroidea e, stimolando il ricambio generale, dà , a volte, il via al processo di dimagrimento. L’elevata concentrazione di iodio e di ioduri organici aiutano la ghiandola tiroidea a produrre tiroxina, l’ormone che facilita la combustione degli elementi nutritivi che ingeriamo, attivando così il metabolismo.

L’acido alginico, gli alginati che ne derivano e le altre mucillagini contenute assorbono una quantità d’acqua pari a sei volte il loro peso. Perciò si gonfiano nello stomaco e danno una sensazione di sazietà : efficace nella cura dell’obesità causata dalla bulimia (eccesso di appetito). Inoltre assorbe il succo gastrico e ne riduce l’acidità ; si consiglia perciò in casi di gastrite, riflusso esofageo, ernia iatale e altre cause di pirosi o iperacidità . Ottima per uso esterno contro cellulite, rughe, screpolature e rilassamento della pelle.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 11 Media: 4.1]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.