Mal di stomaco? Prova con la dieta

maldistomaco

La cosiddetta “acidità di stomaco” è un disturbo molto comune. Insorge dopo il pasto, durante la notte e ai cambi di stagione. A volte il bruciore è accompagnato da una sensazione di fame, nausea, sapore amaro in bocca. Quando questi sintomi capitano occasionalmente, possono essere legati ad un’alimentazione scorretta, a stati di ansia o stress, a obesità , all’abitudine di sdraiarsi appena dopo mangiato o di indossare indumenti troppo stretti, all’uso di bevande gassate, ghiacciate o alcoliche, al fumo o anche all’utilizzo di determinati farmaci.

Cercate di limitare lo stress. Consumate con calma pasti leggeri, senza condimenti. Evitare alcol, fumo e cibi piccanti. Fate piccoli spuntini e non rimanete molto tempo digiuni. Cenate alcune ore prima di andare a dormire. Nei casi meno gravi, una dieta controllata può bastare con rimedi semplici: infusi di camomilla, finocchio e salvia, carbone vegetale, argilla verde.

Ricordiamo che gli alimenti meglio tollerati da persone che soffrono di iperacidità gastrica sono i cibi ricchi di carboidrati (pasta, pane). Inoltre le verdure e la frutta cotta vanno benissimo. Si a tè leggero, caffè d’orzo, tisane e succhi di frutta. Evitare fritti, grassi, cioccolata, agrumi, insaccati, crostacei e pomodori.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 14 Media: 3.8]