Come scegliere i prodotti migliori per i nostri figli

bambino

Il primo passo è certamente imparare a leggere le etichette ed evitare i cibi industriali che contengono additivi, grassi idrogenati e trans. Il secondo passo è acquistare prodotti preferibilmente biologici e, se possibile, preparare in casa hamburge, pizza, patatine fritte e altre merende golose. Anche se il tempo a disposizione per cucinare è poco, con poche accortezze si riescono a preparare golosità sane e semplici che garantiscono la salute e il benessere di tutta la famiglia.

In ogni caso, va ricordato che tutti i cibi fritti vanno consumati con moderazione e occasionalmente. La pizza, che è un piatto completo, può essere gustata un paio di volte a settimana. Il panino con hamburger, patatine e verdura può sostituire un pasto, ma non più di una volta a settimana. Quindi se tuo figlio ti chiede le patatine, non vietargliele, l’importante è che siano accompagnate da verdura fresca di stagione, in grado di fornire disintossicanti per ridurre i danni derivanti dalla frittura.

Nella maggior parte delle merende, dei biscotti e degli snack salati vengono usati olio tropicali, come l’olio di palma, poco costosi ma anche molto ricchi di grassi saturi pericolosi per la salute. In parole povere, se nella lista degli ingredienti troviamo la voce generica “oli vegetali” possiamo essere certi che lì si nasconderanno grassi saturi che contribuiscono ad alzare il livello di colesterolo cattivo nel sangue, anche in quello dei bambini. Occhio!

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 7 Media: 4]