Home Dimagrire Dolci: che tentazione! La soluzione

Dolci: che tentazione! La soluzione

Secondo i nutrizionisti, il livello di zuccheri semplici nella dieta non dovrebbe superare il 12% dell’energia giornaliera. Tuttavia, spesso questa percentuale viene ampiamente superata.

Dolce- foto pxhere.com

L’abitudine di consumare il dolce a colazione o a fine pasto, nel tempo, crea dipendenza ed ha notevoli conseguenze negative su tutto l’organismo.

In particolare:

  • l’abuso di alimenti dolci (caramelle, merendine, cioccolata, biscotti…) introduce nell’organismo quantitativi elevati di grassi industriali, uova e zucchero. Inoltre, la presenza della farina di frumento può provocare intolleranze;
  • un eccesso di dolci raffinati affatica la digestione, fa impennare i livelli di glicemia accelerando i depositi di adipe e la comparsa del diabete, impigrisce l’intestino generando stitichezza, gonfiore e sovrappeso. Non solo: il loro potere saziante è di gran lunga inferiore agli alimenti integrali;
  • il sapore zuccherino crea assuefazione delle papille gustative, portando chi li mangia a ricercarne quantitativi sempre maggiori e aumentando, di conseguenza, l’introduzione di calorie superflue che danneggiano la linea e la salute.

LA SOLUZIONE

Una valida alternativa agli snack dolci sono i cereali, che possono essere consumati a colazione insieme a latte, yogurt e frutta fresca oppure a merenda sotto forma di barrette o muesli, da associare a macedonie o yogurt.

I cereali, infatti, mantengono attivo il metabolismo e apportano energia senza introdurre troppe calorie.

Maggiormente efficaci sono quelli integrali che tengono sotto controllo i livelli del colesterolo e mantengono intatti tutti i principi nutritivi, soprattutto vitamine B, antiossidanti, fibre (che permettono di raggiungere presto il livello di sazietà), ferro e zinco (che tengono lontani gli attacchi di fame).

Oggi in commercio ne esistono numerose varietà che permettono di cambiare il gusto di volta in volta. Dolci o “neutri”, per appagare il palato possono essere consumati a colazione o a merenda insieme alla frutta fresca o a 5-6 mandorle o nocciole. Per dare un tocco in più di dolcezza, aggiungi un cucchiaino di miele.

In alternativa, possono essere aggiunti a zuppe vegetali o alle verdure a vapore.

L’idea sfiziosa…
Passa al frullatore una manciata di Cornflakes e utilizzali per impanare un trancio di salmone; poi cuocilo nel forno.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 8 Media: 5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.