Home Diete Dieta Beverly Hills

Dieta Beverly Hills

 ananas

In passato ci siamo occupati, anche se brevemente, della dieta Beverly Hills, un breve accenno a quella che rientra tra le cosiddette diete dei vip. Adesso invece vogliamo occuparcene in maniera dettagliata per capire come funziona questo tipo di regime alimentare, tanto caro ai personaggi dello spettacolo.

LA DIETA BEVERLY HILLS  

La dieta in questione venne messa a punto da Judy Mazel,che da direttrice di un esclusivo centro di dimagrimento a Los Angeles e attenta al peso forma,in quanto pare, ex bambina obesa, nel 1981 pubblicò un libro dove vi erano raccolti tutti i risultati personali di una dieta che risolvesse i problemi di sovrappeso. Il libro riscosse un successo inaspettato, al punto che l’autrice pubblicò una seconda edizione nel 1997,riproponendo una la versione aggiornata della dieta Beverly Hills, la cosiddetta New Beverly Hills Diet. Non ci mise molto questo regime alimentare ad essere seguito e consigliato da star di Hollywood.

I PRINCIPI DELLA DIETA BEVERLY HILLS 

Ma andiamo nel dettaglio e vediamo su quali principi basilari si fonda la dieta beverly hills. Secondo l’ideatrice di questo regime alimentare, per assimilare in modo corretto il cibo, il nostro corpo ha bisogno di consumare gli enzimi giusti, e di rispettare anche i giusti tempi nel consumo degli alimenti, per evitare di combinare differenti enzimi.

COSA CONSUMARE E COSA EVITARE 

Se si parte da questo tipo di principio,ovvero che il nostro corpo ha bisogno di consumare gli enzimi giusti, soprattutto quelli digestivi e di non combinare differenti enzimi,  allora bisogna considerare il fatto che alcuni cibi vengono concessi mentre altri  sono del tutto sconsigliati. Proprio per questo la dieta Beverly Hills, prevede un consumo quasi esclusivo di frutta soprattutto esotica, come l’ananas, mentre proteine, carboidrati e grassi vanno consumati solo in minima parte e mai contemporaneamente.

LE REGOLE

Le regole stabilite da Judy Mazel vennero a suo tempo criticate da  molti esperti del settore, perché ritenute prive di qualsiasi fondamento scientifico. Comunque la dieta Beverly Hills si basa fondamentalmente su queste regole:

  • Bisogna mangiare solo un tipo di frutta alla volta  
  • Per consumare un altro tipo di frutta bisogna attendere almeno un’ora dal consumo della precedente frutta
  • Per consumar proteine e carboidrati bisogna attendere almeno due ore dal consumo di frutta
  • Se si consumano proteine e carboidrati, allora viene vietato il consumo di frutta fino a colazione del mattino seguente
  • Non si possono consumare latte e suoi derivati, zucchero e sale
  • Si può bere solo acqua e, stranamente anche champagne. Sono vietate tutte le altre bevande. Forse anche per questo è un regime tanto amato dalle star di hollywood.

 COME SI SVOLGE 

Un regime alimentare cosi disposto, viene anche qualificato come dieta dissociata, in quanto avviene una vera e propria dissociazione tra la frutta, alimento preferito, e tutti gli altri alimenti, che possono essere consumati in minima parte e sempre secondo un ordine temporale ben preciso.

La dieta si svolge in più fasi. Una prima fase che dura 5 settimane in tutto, e che viene definita fase di disintossicazione, e si mangia esclusivamente frutta esotica, soprattutto ananas.Si possono introdurre dal 7 giorno anche altri alimenti, ma gradualmente, e solo di sera, senza pesare le porzioni. Terminato questo periodo di disintossicazione, si passa alla fase di mantenimento, dove l’ideatrice della dieta consiglia di seguire il regime dietetico da lei stessa indicato, proprio per evitare ricadute.

PRO E CONTRO 

Ovviamente questo tipo di regime alimentare è stato oggetto di ben precise critiche da parte di studiosi ed esperti del settore.Dei pro possiamo sottolineare cosa promette questa dieta, ovvero una perdita di peso di 7 kg in cinque settimane. Tanti invece sono i contro. Anzitutto è una dieta abbastanza sbilanciata dal punto di vista alimentare, in quanto prevede un consumo esagerato di frutta esotica, poi non vengono calcolate in modo esatto le calorie, e nemmeno il peso degli alimenti. Di esercizio fisico e sport in generale non si parla, ma non può essere nemmeno contemplato, visto il regime alimentare da seguire.Assolutamente sconsigliata a chi ha problemi di salute, ma anche alle donne in gravidanza  e a chi pratica sport.

MENU- GIORNATA TIPO  

Ma vediamo la giornata tipo, una sorta di menu della dieta beverly hills. Partiamo dal fatto che la dieta si divide sostanzialmente in tre fasi. La prima fase dura 10 giorni. La seconda fase comincia l’undicesimo giorno, mentre il diciannovesimo giorno comincia la terza fase. La dieta dura in tutto 5 settimane.

  • Fase 1 

Colazione, pranzo, spuntino e cena: Frutta a volontà e si può scegliere tra  banane, ananas, mango, anguria, meloni, pere e frutti tropicali e in più si possono aggiungere  20 grammi di frutta secca in modo occasionale.

  • Fase 2  

Colazione e Spuntino : Uva in abbondanza – Pranzo:  a base di minestrone di verdure,1 fetta di pane, uva- Cena: 80 grammi di riso al vapore con 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva o 2 patate al forno,uva.

  • Fase 3 

Colazione e Spuntino: Melone o anguria- Pranzo a base di verdure lesse con 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva- Cena con 150 grammi di petto di pollo con insalata verde e fragole.

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 8 Media: 4.6]