La dieta giusta contro la stitichezza

dolore-addominale

La regolarità intestinale è fondamentale per poter mantenere il fisico in forma ed in perfetta salute. Accumulare tossine e non liberare il corpo può rallentare anche il metabolismo bloccando in tal modo il dimagrimento. La dieta per la stitichezza ha lo scopo di aiutare a ritrovare la regolarità intestinale. Quali sono i sintomi di questa patologia? stitichezza persistente, gonfiore e altri problemi intestinali molto fastidiosi che però possono essere eliminati con la dieta giusta. I medici infatti sono convinti che la salute di ognuno di noi sia strettamente legata al perfetto funzionamento del processo digestivo. Largo spazio allora a questa dieta disintossicante e ottima per il benessere del tuo intestino, provala per un po’ e vedrai….!

Come combattere la stitichezza: ecco il programma giusto per te!

La dieta anti stitichezza? Parte prima di tutto dalla colazione che deve essere leggera, ma anche in grado di risvegliare al meglio l’intestino. Potreste iniziare con un buon tè zuccherato condicon succo di limone, per pranzo invece tenetevi leggeri, ma con le quantità giuste e soprattutto gli alimenti migliori. Basteranno 80 grammi di pane, uno yogurt oppure un uovo alla coque o una tazza di brodo vegetale, ma anche una zuppa d’avena e un bicchiere di latte intero. Per merenda mangiate un frutto come una pera o una mela oppure le prugne che risvegliano l’intestino. Infine per cena consumate 80 grammi di pasta o riso integrale in bianco o con qualche verdura con un succo di frutta e per finire una bella tisana prima di andare a dormire. Una cosa importante da non dimenticare è quella di bere sempre tanta acqua: almeno due litri al giorno, per purificare l’intestino, rendere molle le feci e favorire il transito intestinale.

Che alimenti mangiare per combattere la stitichezza

Se soffrite di stitichezza la prima cosa da fare è quella di consumare moltissimi alimente ricchi di fibre per favorire la pulizia dell’intestino. Durante il giorno consumate cibi con molte fibre come  il brodo di carne, l’avena o i cereali integrali, il carciofo, la crusca, i mal-di-panciasemi di lino, le prugne secche, ma anche molta frutta e verdura, ad esempio il kiwi e la carota. Inoltre uno dei rimedi per combattere la stitichezza è quello di bere un bicchiere di acqua tiepida subito dopo che ci si è alzati, in questo modo infatti si stimola l’attività intestinale. Fra gli alimenti migliori per combattere il problema troviamo poi la crusca. Gli alimenti con più fibra sono poi i legumi freschi e secchi, come fagioli, lenticchie, piselli, la frutta secca come fichi secchi, uvetta, prugne secche, pane e pasta integrale, i semi oleosi come mandorle, noci, noci nocciole, la frutta fresca come ciliegie, mele, pere, pesche, arance, la verdura fresca e cotta come carote, sedano, pomodori, peperoni, finocchi, spinaci, le farine bianche.

Il menù della dieta anti stitichezza

Il menù anti stitichezza a colazione prevede una tazza di latte parzialmente scremato accompagnata da 20 grammi di bastoncini di crusca ed una tazzina di caffè. Come spuntino vi consigliamo uno yogurt per risvegliare l’intestino, mentre nel pomeriggio concedetevi una spemuta d’arancia o di pompelmo. Per quanto riguarda i condimenti sono consentiti 3 cucchiai da minestra di olio extravergine di oliva per condire i secondi, i primi e i contorni. Consentiti anche 3 cucchiaini di parmigiano grattugiato da aggiungere alla pasta o ai passati di verdura per renderli più saporiti. Come sempre si consiglia di consumare circa due litri di acqua al giorno ricordandosi anche di bere, appena svegliati, un bicchiere di acqua tiepida per risvegliare il transito intestinale.

Lunedì

PRANZO: spaghetti integrali (70 grammi) con pomodorini; 150 grammi di petto di pollo ai ferri; un’ insalata verde.
CENA: passato di verdure miste; 100 grammi di ricotta; un’ insalata di songino e carote; un panino integrale.

Martedì

PRANZO: riso integrale (70 grammi) con verdure miste alla griglia; 100 grammi di bresaola; un’ insalata di rucola.
CENA: 200 grammi di pesce (trota o branzino); patate arrosto al forno (100 grammi); un panino integrale.

Mercoledì

PRANZO: pasta integrale (70 grammi) con verdure; 50 grammi di scamorza; carote grattugiate.
CENA: passato di patate (200 grammi); carpaccio di manzo (100 grammi); un panino integrale.

Giovedì

PRANZO: pasta integrale (70 grammi) con verdure; 150 grammi di sarde; un piatto di zucchine e melanzane alla griglia.
CENA: crema di patate e zucchine (150 grammi); fesa di tacchino (120 grammi); insalata di pomodori; un panino integrale.

Venerdì

PRANZO: riso integrale (70 grammi); 80 grammi di prosciutto crudo; un piatto di fagiolini al vapore o lessati.
CENA: una pizza ortolana con verdure miste; due palline di gelato alla frutta.

Sabato

PRANZO: crema di asparagi (200 grammi); 70 grammi di mozzarella; un panino integrale.
CENA: una pizza ortolana con verdure miste; due palline di gelato alla frutta.

Domenica

PRANZO: riso integrale (70 grammi) con pomodorini; insalata con cipolloni e sedano.
CENA: minestrone di verdure miste (200 grammi); 200 grammi di pollo al forno; 100 grammi di patate al forno; un panino integrale.

 

Per approfondimenti:

Su Dietagratis.com :  rimedi alimentari per combattere la stitichezza

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te