La dieta dell’ombelico per dimagrire pancia e fianchi

L’ombelico è una zona del corpo molto seducente, ma purtroppo è una della parti più soggette all’accumulo di grasso e di antiestetici ‘rotolini’. Recentemente è nata una dieta che si propone di far perdere il peso in eccesso accumulata in questa zona in sette giorni e quindi di poter sfoggiare una forma invidiabile. Si tratta della cosiddetta ‘dieta dell’ombelico’, un regime alimentare iper proteico che richiede di eliminare quasi totalmente il consumo dei carboidrati per favorire l’assunzione delle proteine. Abbiamo affrontato molte volte la questione della diete iper proteica, rea di appesantire gli organi vitali e di ricondurre i soggetti a recuperare il peso perso in un baleno una volta che si ricomincia naturalmente a mangiare i carboidrati. Trattandosi di una dieta molto di moda, vediamo in ogni caso come essa si compone.

Waistline Measurement --- Image by © Patrick Lane/Somos Images/Corbis
Waistline Measurement — Image by © Patrick Lane/Somos Images/Corbis

La dieta dell’ombelico chiede di introdurre 1400 calorie al giorno. Di seguito uno schema tipo che chiede di essere duplicato per sette giorni di trattamento:

Colazione: una tazza di latte parzialmente scremato con caffè

20 grammi di fette biscottate e un cucchiaino di miele

Spuntino: uno yogurt magro bianco o alla frutta

Pranzo: un piatto di verdure alla griglia da 100 grammi

una mozzarella da 100 grammi e una pesca

Merenda pomeridiana: una spremuta di arancio o di pompelmo

Cena: 100 grammi di gnocchi fatti con una patata conditi con un cucchiaio di sugo di pomodoro fresco e un po’ di parmigiano

filetto di manzo ai ferri con insalata di pomodori e di rucola.

Ogni giorno possono essere consumati 4 cucchiaini di olio di oliva a crudo e 2 cucchiaini di parmigiano. Si tratta, in definitiva, di una dieta molto restrittiva. Gli alimenti possono essere intercambiati, ma è importante mantenere un pasto di sole verdure a pranzo e alla sera consumare proteine animali in associazione a verdura cruda e ad un piatto di carboidrati come gli gnocchi. Il rischio del temuto effetto yo yo è dietro l’angolo e un altro aspetto negativo della dieta dell’ombelico risiede nel fatto che la colazione è molto povera, in quanto si basa sul consumo di una manciata di fette biscottate.

Ecco che questo regime dietetico potrebbe sicuramente aiutare a ‘sgonfiare‘ la zona dell’ombelico ma bisogna prestare attenzione nel futuro, in quanto l’apporto di carboidrati non è assolutamente sufficiente per il mantenimento delle corrette funzioni vitali. Il consiglio risiede, quindi, nel preferire un’alimentazione più completa, in grado di apportare tutti i nutrienti necessari e quindi nel praticare tanta attività fisica, alternando alla corsa degli intelligenti esercizi per le addominali, in quanto solo in questo modo è possibile tonificare la difficile zona dell’ombelico e quindi scoprire una forma perfetta in ogni momento dell’anno.

Leggi il nostro approfondimento sulla dieta dell’ombelico —-> Leggi qui

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 18 Media: 4.3]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM