La dieta delle fibre

Le fibre sono sostanze fondamentale per il benessere e per la salute dell’organismo. In particolare, le fibre sono indispensabili per il transito intestinale e per favorire la digestione, quindi la dieta delle fibre è dedicata alle persone che ricercano un dimagrimento meditato, basato sul ‘risveglio’ del metabolismo. Ogni giorno è importante consumare almeno 30-35 grammi di fibre al giorno, ma spesso con l’alimentazione non ne apportiamo quantità sufficienti. La dieta delle fibre si basa quindi su un’assunzione mirata di carboidrati integrali, per soddisfare al meglio il fabbisogno di fibre e in più associa a questa sostanze vitamine e sali minerali pensati per mantenere il corpo forte e sano durante il regime dietetico.

dieta delle fibre

Chi non è abituato a mangiare fibre deve cercare di introdurle nell’alimentazione poco a poco, per non incorrere nell’insorgenza di gas intestinali oppure di occlusioni e fenomeni di cattiva digestione. Al contempo è necessario assumere le fibre con tanta acqua, per dare inizio ad un risveglio del metabolismo facilitato. La dieta permette quindi di cominciare a ragionare sull’importanza delle fibre e sulla scelta di introdurle poco a poco nell’organismo, per migliorare la digestione e risvegliare positivamente l’organismo.

Le fibre migliorano quindi la digestione, ma svolgono anche molte altre funzioni all’interno dell’organismo, in quanto evitano l’insorgenza di patologie anche gravi come il tumore al colon, aiutano ad eliminare gli acidi nella vescica biliare e migliorano la digestione perché fortificano la muscosa intestinale, rallentano l’assorbimento dei grassi e migliorano quello relativo ai carboidrati. Durante la dieta è importante condire i cibi con oli vegetali positivi come l’olio di oliva, alternato all’olio di canapa e di lino per apportare una buona integrazione di omega 3, ovvero gli acidi polinsaturi che contrastano l’ossidazione e si occupano di proteggere il sistema cardiovascolare.

La dieta delle fibre permette di introdurre 1500 calorie circa al giorno e chiede nelle settimane precedenti di iniziare a ridurre l’apporto di zuccheri, di evitare gli alcolici e di iniziare a consumare il pane nero al posto del pane bianco. Ecco che dopo queste prime settimane di ‘allenamento’ può avere inizio la dieta delle fibre, che chiede al mattino di consumare pane integrale con marmellata, yogurt e caffè o te a piacere. A pranzo via libera ai piatti unici di cereali con verdure, composizioni che offrono sazietà, ma che al contempo aumentano la quantità di fibre. A cena è consigliato assumere alimenti ‘riposanti’, come la carne bianca e il pesce, accompagnati da abbondanti porzioni di verdura cruda e cotta. Gli spuntini devono invece comporsi di frutta fresca e di yogurt consumato con cereali integrali, per attuare anche durante la merenda una supplementare integrazione di fibre e raggiungere con semplicità il fabbisogno energetico giornaliero.

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 8 Media: 4]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM