La dieta Paradiso

La dieta Paradiso prende il nome dalla struttura dove è stata ideata, la splendida villa Paradiso dislocata sulle rive del Lago di Como. L’ideatore di questo piano alimentare è il dottor Silvano Cattaneo, medico e direttore dell’omonima beauty farm che si è proposta di inventare e quindi di diffondere questo regime alimentare molto alternativo. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

dieta1

La dieta Paradiso è di tre tipologie, la dieta Paradiso dimagrante, la dieta Paradiso disintossicante e la dieta Paradiso energetica. La prima dieta, quella dimagrante, è un regime alimentare di tipo mediterraneo ma ipocalorico, ovvero ‘spogliato ‘ di ogni fonte di zuccheri raffinati e di grassi. Si tratta di un regime alimentare molto parco dal punto di vista calorico, che chiede di consumare basse porzioni di alimenti, di iniziare la giornata con succhi di frutta fresca e cereali integrali e di consumare a pranzo e cena porzioni di pesce e carmi magre, accompagnate da verdure cotte oppure crude. Il regime alimentare non tocca le 900 calorie, quindi è dedicato a chi ricerca un dimagrimento veloce e mirato.

La seconda tipologia di dieta Paradiso, quella disintossicante, è adatta a chi ricerca una purificazione generale dell’organismo ed è adatta ai periodi che seguono le ‘abbuffate’, come il post festività o per ripulire l’organismo ciclicamente durante il corso dell’anno. Questa dieta richiede un basso apporto calorico e introduce alimenti depuranti, senza alcun grasso animale e con una parca introduzione di grassi vegetali. La dieta viene integrata con trattamenti fitoterapici, omeopatici ed estetici, quindi rende meglio se eseguita presso la struttura preposta.

La terza tipologia di dieta Paradiso, quella energizzante, è dedicata chi ha un metabolismo spento e lento e desidera riacquistare vigore e agilità. La dieta energizzante si pone anche al terzo stadio dopo la dieta dimagrante e disintossicante ed è prettamente dedicata a chi non ha problemi di peso. I criteri di scelta degli alimenti sono gli stessi delle prime due tipologie di dieta, ma aumentano le quantità e si possono effettuare degli spuntini combinando anche carboidrati e marmellate di frutta. Questo principio si basa sulla tipologia della dieta Atkins, ma molto è stato corretto nel piano alimentare, in quanto considerato non positivo per il mantenimento del peso forma. Sono in ogni caso banditi i grassi e anche i ‘peccati di gola’, in quanto i carboidrati vengono scelti con attenzione e introdotti in modo parco nel regime alimentare.

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 14 Media: 4.1]

ValeriaM

Informazioni sull'autore
Laureata in Filologia Classica, da sempre appassionata di scrittura e copywriting. Classe 1989, ama leggere, andare al cinema e a teatro, allevare cani e gatti e mangiare i biscotti di Bellagio.
Tutti i post di ValeriaM