Dieta contro il mal di testa: menù di esempio

La dieta contro il mal di testa può rivelarsi molto utile per prevenire questo tipo di disturbo. Vediamo come comportarsi seguendo alcune semplici regole. Prima però vediamo cos’è il mal di testa e quali sono le sue cause.

mal di testa

La definizione “emicrania” raggruppa un insieme di dolori che causano il mal di testa. Il livello del dolore può essere forte, come leggero dipende tutto dai casi. Anche il periodo della durata del mal di testa non è mai lo stesso. Ci sono casi in cui l’emicrania dura poche ore, come altri in cui possono passare giorni e i dolori possono continuare a farsi sentire.

Il mal di testa molto spesso, è anticipato da alcuni sintomi. Questi segnali aiutano il soggetto a capire che qualcosa di non positivo si stà manifestando. Inoltre anche quando compare l’emicrania, i soliti sintomi possono continuare a debilitare la persona.

Sintomi del mal di testa

I sintomi del mal di testa sono molti, per ognuno di loro il livello di grado può variare da persona a persona. Lo stesso vale per il limite di tolleranza, anche quello è sogettivo. Tra i sintomi più comuni sono stati riscontrati i seguenti:

  • Nausea
  • Gambe addormentate
  • Vedere i punti neri
  • Flash di luce
  • Sensibilità verso la luce
  • Braccia addormentate
  • Dolori alla testa pusanti
  • Sensibilità verso i rumori

Chiaramente non sono da prendere alla leggera i sintomi sopra citati. Telefonare tempestivamente al proprio medico se sono presenti questi segnali negativi che ci manda il proprio corpo. Sono presenti due tipologie di mal di testa da emicrania. Vediamo quali sono e come sono denominate:

Emicrania senza aura. La forma più comune al mondo di emicrania. Il nome che gli era stato attribuito prima era quello di emicrania comune.

Emicrania con aura. Un disturbo che è collegato ad alcuni sintomi quali punti neri, flash accecanti e formicolio degli arti. In passato questo problema portava il nome di emicrania classica.

Inoltre se avvertite i seguenti sintomi: sonnolenza, sete, euforia, irritabilità e voglia di dolci sarà molto probabile che un mal di testa sia in arrivo. Questo vale per tutte e due le tipologie di emicrania appena citate.

Cause del mal di testa

Tra le cause che possono dare origine al mal di testa, secondo la medicina alcune possono essere le seguenti: fattore genetico, fattore ambientale e squilibri ormonali. Un altra ipotesi è quella di una modifica del nervo trigemino un componente responsabile del dolore. Per il resto la medicina brancola nel buio.

Dieta contro il mal di testa: menù di esempio

  • Secondo alcuni studi il succo ricavato dagli agrumi, se ingerito può causare l’emicrania, o quasiasi altra forma di dolore alla testa. Come la cefalea mestruale o quella tensiva per esempio. Assumere succo di mirtillo e di pere per evitare quanto appena menzionato.
  • Sembrebbe che il pomodoro possa peggiorare il mal di testa. Evitare questo alimento, anche come condimento di una bella pastasciuttina. Prediligere invece rosmarino e basilico.
  • I carciofi sono un tipo di verdura molto benefica per l’organismo, in quanto essi migliorano la digestione e proteggono dal mal di testa.

Scopriamo ora i 3 tipi di dieta contro il mal di testa:

  1. Dieta cefalea mestruale.

Evita di consumare vino rosso e alghe marine, dato che possono stimolare i dolori alla testa. Evita anche il calo di zuccheri altra delle cause del mal di testa.

Vediamo un esempio:

  • Colazione. Yogurt, seguito da un caffè e dopo una bella tisana di primula.
  • Metà mattina. Bere una tisana alla melissa.
  • Pranzo. Consumare carciofi oppure spinaci. Abbinare del Roast beef ed infine una banana. Un altra tisana depurativa contro il mal di testa.
  • Merenda. Frutta secca e un pochino di cioccolato fondente. Una tisana di melissa
  • Cena. Spaghetti conditi con olio, insalata e una mozzarella. Per concludere un frutto di stagione.

2. Dieta emicrania.

Molto salutare e completa di cibi sani e genuini. Combatte anche la depressione grazie al peperoncino inserito in questa dieta.

Vediamo un esempio:

  • Colazione. Miele e 2 fette biscottate, caffè oppure tè.
  • Metà mattina. Una tisana di valeriana.
  • Pranzo. Verdure fresche e sopratutto di stagione, accompagnate con della carne bianca e del pane. Un frutto a scelta purché sia di stagione e una bella tisana depurativa.
  • Merenda. Uno yogurt magro.
  • Cena. Riso oppure pasta, gallette di riso e un bel piattone di verdure. Una mecedonia per concludere. Prima di dormire una tisana alla lavanda.

3. Dieta cefalea tensiva.

Un tipo di dieta che centra il problema in questione, grazie ad alcune sostanze di cui il corpo ha bisogno per stare in salute.

Vediamo un esempio:

  • Colazione. Miele un cucchiaio, mescolato dentro un bicchiere di latte. Abbinare anche 3 biscotti secchi e una tisana depurativa alla fine.
  • Metà mattina. Assumere una tisana di tè e menta piperita.
  • Pranzo. Un piatto di pasta condito con olio extravergine pepe e un po’ di formaggio. A seguire una insalatona, per finire una camomilla.
  • Merenda. Parmigiano e due crackers, a seguire utilizzare i fiori di Bach, come l’Oak abbinato all’White Chestnut.
  • Cena. Carne cotta ai ferri come il tacchino oppure il pollo ad esempio. Insalata cotta in forno e della frutta di stagione. In fine una bella camomilla.

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 18 Media: 4.8]

ClaudiaL

Informazioni sull'autore
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!
Tutti i post di ClaudiaL