Dieta per la gastrite: menù di esempio, sintomi e cause

Quando la mucosa dello stomaco si infiamma una persona è maggiormente esposta a soffrire di gastrite. La dieta per la gastrite non solo è in grado di attenuare gli effetti della patologia, ma può anche essere un metodo valido da seguire per tutelarsi maggiormente dal problema in questione.

dieta per la gastrite

Cercando di prediligere alimenti che non infiammano l’organismo, in particolare la mucosa. La gastrite potrà essere debellata molto più facilmente.

Consumando cibi, senza fare alcuna distinzione, consumandoli solo perché sono buoni, andiamo ad aumentare il rischio di gastrite o, qualora fosse già presente, potrebbe fomentarla ulteriormente accentuando i sintomi e ritardando la guarigione.

Dieta per la gastrite: 10 consigli da seguire

  1. Patate lesse. Questo tipo di alimento aiuta il processo digestivo dell’organismo a mantenersi in equilibrio. Le patate lesse sono perfette per una alimentazione anti-gastrite.

  2. Latte scremato. Il latte scremato è l’ideale per sfiammare la mucosa dello stomaco. Grazie alle sue proprietà, si rivela un valido aiuto per combattere i sintomi della gastrite. Anche lo yogurt è un altro alleato per contrastare questo tipo di problema.

  3. Pesce e carne. Se è carne magra allora è perfetta e può essere inserita in una corretta dieta per la gastrite. Da evitare invece quella molto grassa. Il pesce è ottimo, specialmente quello azzurro, e deve essere cotto prevalentemente al vapore. Questo metodo di cottura infatti riesce a non irritare le pareti gastriche.

  4. Condimenti. Sia il pepe o comunque cibi piccanti, così come il burro e la margarina, sono da evitare. Non sono adatti per una dieta antigatrite.E’ bene ridurre al minimo i condimenti, così come il pomodoro. Sembra infatti che il pomodoro sia uno dei cibi maggiormente irritanti per le pareti del nostro stomaco.

  5. Temperatura dei cibi. Qualsiasi alimento venga ingerito da una persona che segue una dieta per la gastrite, deve essere ad una temperatura giusta. Ossia non deve bruciare come non essere troppo freddo. Oltre ad accentuare i sintomi, ritarda anche il processo di guarigione.

  6. Formaggio fresco. Praticamente tutti i formaggi freschi sono perfetti per combattere la gastrite. Inoltre non risultano difficili da digerire, ovviamente non devono essere assunti in quantitativi esagerati.

  7. No al fritto. Di tutti i metodi di cottura dei cibi, la frittura è sicuramente il più sbagliato di tutti. In una dieta sana ed equilibrata la frittura dovrebbe essere limitata al minimo, se poi è in corso la gastrite, è bene proprio eliminarla dal proprio regime alimentare durante tutto il processo infiammatorio e per un periodo successivo, così da evitare che il problema si ripresenti subito.

  8. Mangiare il giusto. Non essere esagerati nell’assimilazione del cibo, le quantità non devono saziare 3 persone ma una, quella che sta cercando una soluzione contro la gastrite. Più una persona mangia e più i suoi succhi gastrici lavoreranno, di conseguenza la mucosa dello stomaco potrà infiammarsi molto più facilmente, o peggiorare nel caso fosse già infiammata.

  9. Bicarbonato. Grazie all’assunzione di bicarbonato, il processo di digestione dell’organismo, potrà essere stimolato positivamente, evitando di peggiorare l’infiammazione in corso. La gastrite penalizza quasi sempre la digestione di un individuo, il bicarbonato serve proprio a debellare questo effetto negativo di una delle funzioni più comuni e importanti dell’organismo.

  10. Tipo di cottura. Cuocere alimenti al vapore oppure lessi. Sono due metodi molto validi per donare al proprio organismo cibi sani e non oleosi. Ma sopratutto che non risultino difficile da digerire.

Cos’è la gastrite?

La gastrite è una infiammazione della mucosa gastrica. Molti possono essere i disturbi collegati a questa patologia fisica. La stessa cosa vale per le cause, l’infezioni batteriche ad esempio sono tra i primi responsabili che possono dare inizio alla gastrite. Altri fattori scatenanti possono essere: assimilare troppo alcol, traumi, eccessivo stress e farmaci come gli antinfiammatori.

Scopriamo adesso le cause della gastrite in maniera più dettagliata. Riporteremo un elenco dei fattori scatenanti diagnosticati dalla medicina.

Gastrite cause

La mucosa dello stomaco deve essere sempre forte e integra, altrimenti i succhi gastrici, che collaborano nel processo digestivo, possono danneggiare la pareti dello stomaco. Se ciò dovesse accadere, quest’ultimo si infiammerebbe e darebbe inizio alla gastrite ed ovviamente tutto quello che è inerente a questa patologia. Abbiamo visto qual è la dieta per la gastrite, adesso invece, concentriamoci si quali sono le cause, per passare successivamente ai sintomi.

Le principali cause della gastrite

  • Alcol. Assumere tanto alcol non fa bene all’organismo. La gastrite è solo uno dei tanti problemi che possono nascere dal suo consumo smoderato.
  • Reazione immunitaria. In alcuni sporiadici casi, è l’organismo ad attaccare le pareti dello stomaco, distruggendo anche la mucosa gastrica. Questa malattia viene definita gastrite autoimmune. Ed più facile che capiti nei seguenti casi, ossia quando sono presenti: diabete di tipo 1, tiroidite di Hashimoto e morbo di Addison.
  • Stress. La gastrite sfortunatamente può sfociare anche per colpa dello stress. Per esempio ustioni, operazioni, traumi fisici, etc. Qual’ora dovesse capitare sarà denomita gastrite acuta.
  • Infezione batterica. I batteri sono molto comuni come causa scatenante di gastrite. Secondo alcuni studi metà delle persone presenti in tutto il mondo,  hanno avuto almeno una volta la sfortuna di conoscere l’Helicobacter pylori, un tipo di batterio. Questo non gradito ospite può dare inizio alla gastrite, tra cui quella cronica.
  • Antinfiammatori e analgesici. La gastrite è frequente anche in persone che assumano molto spesso determitati tipi di farmaci, quali antinfiammatori e analgesici. Ad esempio il Moment, l’aspirina, il Momendol, etc.
  • Altre cause. Possiamo trovare alcune patologie collegate alla gastrite ossia il morbo di Crohn, l’insufficienza renale, l’HIV/AIDS.

I sintomi della gastrite

pancia 2

I sintomi della gastrite sono abbastanza numerosi per poterla riconoscere in fretta. Chi almeno una volta ha sofferto di gastrite sa bene come i sintomi non lasciano spazio a dubbi. Forte bruciore che sale dallo stomaco, il quale può presentarsi anche con il semplice deglutire. Forti fastidi durante i pasti e:

  • Forte oppure lieve sensazione di nausea
  • Poco appetito
  • Bruciori di media oppure alta entità nella zona dello stomaco
  • Gonfiore
  • Vomito
  • Dimagrimento
  • Dolori variabili

I sintomi sono inconfondibili, soprattutto per coloro che ci sono già passati. Tuttavia per intraprendere una giusta cura, è importante che il medico intervenga prontamente così da individuare le cure, alle quali poi potrà essere associata una buona dieta per la gastrite.

Scopri quale dieta per dimagrire velocemente è più adatta a te

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 23 Media: 3.1]

ClaudiaL

Informazioni sull'autore
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!
Tutti i post di ClaudiaL