Meno calorie con il cartoccio

Il primo segreto per dimagrire è imparare a cucinare gli alimenti in modo sano e leggero, senza però rinunciare al gusto. Il cartoccio è un metodo di cottura che ti permette di portare in tavola deliziose ricette, riducendo l’apporto calorico e i grassi aggiungi con i condimenti.

Cartoccio- foto pixabay.com

Dall’antipasto al dolce, puoi cuocere un pasto completo utilizzando questi fagottini di carta o di alluminio, che racchiudono cibi appetitosi.

La cottura al cartoccio ha il vantaggio di mantenere le qualità organolettiche degli alimenti: il profumo, il sapore e la consistenza, in quanto il cibo quando viene chiuso nell’involucro, forma una sorta di camera d’aria di vapore, che scioglie i grassi: si forma così, un fondo di cottura che raccoglie gli aromi degli alimenti. Inoltre, i cibi non vengono disidratati dall’eccessivo calore, ma si mantengono morbidi e succulenti, con ottimi risultati per la linea e per il palato.

Durante la preparazione, non è necessario aggiungere troppi condimenti (come olio o burro), perché i grassi che alcuni alimenti contengono per natura, vengono rilasciati lentamente e condiscono il piatto, a cui basta aggiungere solo un po’ di erbe aromatiche.

Puoi scatenare la tua fantasia con piatti a base di verdure (dalle più corpose alle più leggere, come le cipolle), con il pesce, con la carne e persino con la frutta condita con zucchero, limone e vino. Anche la pasta si presta bene a questo metodo di cottura: cuocila al dente, versala nel cartoccio e aggiungi il condimento. Falla passare pochi minuti in forno e portala in tavola.

IN PRATICA…

Per ottenere degli ottimi risultati, la temperatura del forno non deve superare i 180° e gli alimenti non vanno mai incartati freddi di frigorifero.

Scegli l’involucro di alluminio, se sono sei molto abile a confezionare i cartocci; evita di aggiungere condimenti acidi o salati, che rischiano di corrodere l’alluminio e favorire la liberazione di sostanze nocive, soprattutto se i tempi di cottura sono prolungati.

Utilizza, invece, la carta da forno, se ad esempio hai ospiti. Ricorda però che, oltre i 200° tende a scurirsi: per evitarlo bagnala con un po’ d’acqua.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 8 Media: 5]