La dieta paleolitica – consigli e alimenti

La dieta paleolitica è una dieta basata sul consumo di alimenti proteici, che ricalca il modo di mangiare dei nostri antenati.

Gli alimenti da consumare nella dieta Paleolitica sono quelli semplici che mangiavano gli uomini primitivi dunque sono sconsigliate le torte, la pasta e il pane, ma anche gli zuccheri ed il latte e i derivati.

Vi avevamo già parlato della dieta paleolitica in altri articoli, oggi però vogliamo elencarvi quali sono gli alimenti consentiti e quelli che non si possono consumare in questa dieta dimagrante.

Dieta Paleolitica – Alimenti Consentiti

Gli alimenti che si possono mangiare nella dieta Paleolitica sono:
– le uova sia sode, che strapazzate oppure all’occhio di bue
– la carne rossa magra e quella di cacciagione
– la carne bianca di qualsiasi tipo
– il pesce di qualsiasi tipo
– la frutta e la verdura (è consentito al massimo un chilo al giorno)
– l’olio d’oliva e l’olio di semi di lino
– la cioccolato fondente al 75% (solamente un quadretto al giorno)

Dieta Dieta Paleolitica – Alimenti Non consentiti

Gli alimenti da evitare quando si segue la dieta Paleolitica sono:
– i legumi
– i cereali
– i cibi conservati
– gli alimenti surgelati
– gli alimenti prodotti industrialmente
–  i latticini
– le bevande gassate
– i succhi di frutta particolarmente ricchi di zuccheri
– il caffè

Sono molti i detrattori della paleodieta, ma anche coloro che la reputano una dieta equilibrata e che non possa provocare alcun danno all’organismo fra questi il famoso dietologo, il professor Enrico Arcelli “Di recente alcuni studiosi dell’Università di Lund, in Svezia, hanno dimostrato che essa è utile per chi ha malattie di cuore o soffre di diabete e che, a parità di contenuto calorico, è molto più saziante della dieta mediterranea e che consente di dimagrire assai più rapidamente con risultati più soddisfacenti” ha spiegato il professore.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 9 Media: 4.1]