Saltare i pasti: perché fa male e non fa dimagrire!

Per molte persone saltare i pasti è sinonimo di dimagrimento. In realtà saltare i pasti non solo fa male ma non fa dimagrire!

Per quanto quanto riportato quest’oggi su questo articolo non sarà reputato attendibile. Cercheremo comunque di motivare ogni informazione data, spiegando perché è possibile ingrassare saltando i pasti durante la giornata. Inoltre anche la salute dell’organismo ne risente negativamente. L’organismo ha bisogno di ricevere nutrimento costante e nelle giuste quantità.

Per prima cosa verranno adesso citati alcuni dei sintomi correlati al saltare i pasti. Tra i primi di questi è molto probabile un rischio di malnutrizione per il proprio organismo. Oppure il metabolismo fisico viene rallentato. Inoltre l’organismo tenderà ad assimilare più massa grassa e perdere quella magra.

Tutti coloro che evitano di mangiare diversi pasti durante la giornata nella speranza appunto di perdere peso, devano stare in guardia. L’organismo non reagirà bene e cercherà subito di difendersi vedendosi mancare il principale nutrimento.

Uno dei suoi primi processi è quello di rallentare proprio la fase di dimagrimento. Consegutivamente perdere peso risulterà ancora più un’ impresa.

Sintomi tipici del saltare i pasti

I sintomi correlati al digiuno sono molti e non a tutti si manifestano nel solito modo. Per esempio lo stress è uno dei primi sintomi ampiamente riconosciuti, ma non significa che deva comparire in tutte le persone che praticano il digiuno.

Troviamo poi la debolezza fisica, mentale e giramenti di testa. In quel caso tutti ( o almeno la maggioranza) ne saranno colpiti. Il corpo ha bisogno di nutrimento e privarlo di esso non è cosa saggia.

Inoltre in situazioni più serie, possono verificarsi casi di svenimento e potrebbe essere necessaria la visita immediata di un medico. E a seconda del luogo dove accade, può essere ancora più pericoloso. Per esempio mentre viene percorsa una strada, oppure mentre viene guidata la macchina, i mezzi a due ruote, ecc
In pratica ogni volta che l’organismo viene privato di un pasto, subito si accenderanno dei segnali d allarme. Molte delle semplici facoltà del corpo verranno appunto compromesse. Come la concentrazione, il metabolismo, ecc.

Anche se molte persone vedano alcuni risultati praticando il digiuno, non significa che stanno dimagrendo veramente. Proprio nel momento vero e proprio, ossia quando dovrebbe iniziare a la fase tanto sperata del perdere peso, i pericoli inizieranno a comparire.

L’organismo si mette in moto per trovare le risorse che non gli sono state somministrate correttamente, come invece dovrebbe essere grazie a una sana e corretta alimentazione.
Ed ecco che scattano le difese e col tempo insorgono i problemi. In pratica saltare i pasti per dimagrire non solo è sbagliato, ma è anche una eterna lotta contro se stessi.

Le persone dovrebbero cercare di non arrecarsi danni da sole. Va bene perdere peso se è quello che si desidera e se può migliorare lo stato di salute. Ma arrivare a compromettere il proprio equilibrio e benessere no. Per questo motivo è molto importante rinunciare ai periodi di digiuno per dedicarsi piuttosto ad una sana e corretta alimentazione.

Pericoli del saltare i pasti

Una cosa molto importante da conoscere è il rischio di patologie che possono verificarsi proprio grazie al digiunare. La bulimia e l’anoressia sono tra i casi più frequenti. Ovviamente è richiesta la massima attenzione. Cadere in simili disturbi, non è così difficile come in molti possono credere.

Cosa richiede l’organismo giornalmente?

Proteine, carboidrati, minerali, ecc. Tutte queste sostanze sono presenti negli alimenti. Dato che ognuna di queste serve a garantire una migliore funzionalità al corpo e di conseguenza a mantenere l’organismo in buona salute. È necessario che l’organismo assimili quotidianamente minerali, vitamine, ecc.

Basta considerare che spesso molti sintomi e problemi si manifestano proprio perché nell’organismo vi è presente una carenza di una determinata sostanza. Cosa accade se nel corpo vi è una diminuzione improvvisa di tutto?

Una totale mancanza, proprio correlata al saltare i pasti, può portare a circostanze serie. Come la mancanza di ferro nel corpo ad esempio. Dovuta a cibi evitati e non più introdotti nel regime alimentare e cosi via….

Questo esempio potrà essere applicato su qualsiasi sostanza presente negli alimenti di cui l’organismo avrà bisogno. Quindi calcio, fosforo, sodio, magnesio, vitamine A, B, C, ecc. Non dovranno mai mancare all’interno del corpo.

Cose da sapere sul saltare i pasti

Il digiuno praticato per più tempo può indurre il soggetto a soffrire di insonnia. Un disturbo al giorno d’oggi sempre più comune.

Inoltre lo stress mentale è solitamente uno degli effetti più comuni stati diagnosticati dalla medicina. Irascibilità e tutto quello che ci rientra.

Per cercare di tutelarsi da problemi di salute o patologie di vario genere, dovute al non mangiare, è necessario assimilare alimenti buoni e genuini. Ma sopratutto invitanti a cui neppure gli occhi sapranno resistere.

La frutta ad esempio offre molti benefici all’organismo. Inoltre è possibile migliorarne il sapore. Un frullato, oppure una macedonia sono le due soluzioni migliori. Solitamente sono sempre ben accetti dalle persone e comunque sono anche più invitanti allo stesso tempo.

Ti è piaciuto l'articolo? Dai un voto!
[Totale: 12 Media: 5]

ClaudiaL

Informazioni sull'autore
Appassionata di dieta, alimentazione, benessere e rimedi naturali. Curiosa quanto basta per tenermi sempre aggiornata e creare contenuti che possono rivelarsi utili agli altri!
Tutti i post di ClaudiaL